Viaggio in Finlandia: Santa Park, il parco tematico di Rovaniemi

Santa Park

Anche quest’anno Santa Park  conosciuto anche come Santa Claus Village, apre la stagione invernale il 28 novembre fino al 6 gennaio 2010.

Non poteva sorgere altrove il parco tematico dedicato a Babbo Natale, dato che Rovaniemi, capoluogo della Lapponia, è per tradizione il paese di Santa Claus.

Concedersi un viaggio in Finlandia in questo periodo è un’esperienza unica: per vivere l’atmosfera del Natale, tradizione molto sentita in Lapponia; per assistere con un pò di fortuna alle aurore boreali, che a Rovaniemi si verificano 200 volte l’anno; per tornare bambini e ricordarsi che Babbo Natale esiste.

Viaggi Natale 2009, Capodanno 2010: Saint Moritz

St. MoritzSaint Moritz è certamente una delle mete invernali più gettonate ed esclusive, per cui onde evitare di trovare ovunque sold out sarà bene organizzarsi in anticipo.

La maggiorparte degli hotel e dei resort sono attrezzati per ospitare strutture di gran pregio, come le terme e le piste da sci, ovvero ciò che è più tipico di St. Moritz.

Natale, crisi nelle famiglie, caviale alla mensa dei poveri. E il Capodanno come sarà?

In fondo si è avverato ciò che da tempo si diceva, ma non si credeva. Per molti, il Natale 2008 è stato all’insegna del risparmio: 2 miliardi in meno spesi rispetto all’anno scorso, tagli sugli addobbi, sul numero e anche sulla qualità dei doni. Insomma, regali sì perché la tradizione lo impone, ma utili e possibilmente rientranti in una certa soglia di prezzo.

La tavola invece no, quella ha resistito e alla grande: 3 miliardi spesi tra panettoni, torroni e cibi tradizionali. Gli italiani – 9 famiglie su 10 hanno scelto di festeggiare tra le proprie mura domestiche – hanno infatti investito 600 milioni per primi piatti e per il pane, 450 milioni per dolci – ovviamente con panettoni e pandori al primo posto – e 400 milioni per vini e spumanti.

Più fortunati, almeno per una volta, i poveri che ogni anno, anche il giorno di Natale, affollano tristemente le mense della Caritas. Per loro, stavolta, un menù particolare piovuto dal cielo con il caviale grande protagonista.

Capodanno 2009 a Roma, ville, ristoranti, discoteche e consigli

A Capodanno sarete nella Capitale? Preparatevi allora a vivere una notte da sogno con le svariate scelte che vi proponiamo, suddivise in tre soluzioni.

Partiamo con le ville e le abitazioni d’epoca che ospiteranno cenoni e balli per tutta la notte del 31 dicembre. Cena buffet da € 78, piano bar e cabaret al complesso polifunzione Terminal Granicolo, collegato a S.Pietro da due gallerie fornite di tapis roulant e scale mobili. A 15 km da Roma, invece, la Residenza CastelVerde, immersa in splendidi giardini, offrirà sia uno spettacolo comico che la possibilità di scatenarsi sul dancefloor. Cena a buffet € 105, per la sola disco € 50. Ancora, in zona Eur, il Salone delle Fontane, caratterizzato da colonne e pavimenti di marmo di Carrara, propone una cena da € 105.00 più altre formule: ingresso alle ore 23.00 (€ 85) o direttamente dopo la mezzanotte (€ 55).

Champagne e spumanti, i migliori brindisi per il Capodanno 2009

Tempo di festività e di brindisi. E se quello più importante avverrà in occasione dell’arrivo del nuovo anno, occorre scegliere con attenzione uno champagne che renda unici i festeggiamenti. Occhio, dunque, alle bollicine preziose ma anche ai packing più eleganti che renderanno speciale quella notte.

Il rosa è l’elemento caratterizzante – lo si evince già dalla bottiglia – del Rosé Vintage 1996, ottimo champagne per un Capodanno all’insegna dei party più raffinati e con un tocco di sensualità che non guasta mai. L’eleganza va a braccetto affidandosi anche a Perrier Jouet, alla cuvée Belle Epoque o scegliendo la cuvée R.Lalou. Ancora, una bottiglia di Cristal Magnum 2002 Magnun, il vino degli Zar, o la quanto mai fashion bottiglia del recente Moet & Chandon 2009, arricchita da Swarovski Elements Crystallized.

Volete emulare l’affascinante agente James Bond che, nella vita privata e durante le occasioni più importanti, sceglie di bere lo Champagne Bollinger? Potreste allora optare per la 007 di Bollinger, versione limited edition realizzata dal designer francese Eric Berthès con una forma che lascia ben poco all’immaginazione: una pallottola contenente una bottiglia di Bollinger 1999. Quanto al numero di bottiglie prodotte, 200+007 tutte numerate, con un valore di 4.000 euro.

Capodanno, la serata più attesa dell’anno si avvicina ed i preparativi sono già in cantiere. Alcuni suggerimenti per affrontare l’evento.

La serata che segnerà il passaggio dal 2008 al 2009 è in dirittura d’arrivo. Di certo vi starete scervellando per escogitare il modo migliore di sorprendere il vostro partner o di conquistarne uno nuovo e si sa che il 90%, in serate come questa, lo fa il look.

Dipende sempre dalle vostre intenzioni. Per chi preferisce un look classico: per lei, se si ricerca la comodità, al solito vestito lungo con scollatura e senza spalle, tipico da serate o altre occasioni del genere, consiglio di indirizzarsi più su un tailleur pantalone (foto/sinistra), con tacco non eccessivo o con scarpa lucida sportiva, e magari giocando o sull’acconciatura o indossando un cappello, una veletta vintage, insomma un dettaglio riconoscibile e chic; per lui, uomo classico e poco incline ai cambiamenti, suggerireri di, ovviamente, non rinunciare al suo abito sartoriale, che evidentemente calza a pennello per il soggetto, ma che sia un abito avvitato e di variare almeno sugli accessori. Per non traumatizzarlo troppo, basterebbe indossare un ascot o un papillon, in sostituzione della solita cravatta (foto/in basso)

C’è chi preferisce e vive il capodanno come un evento goliardico e qui la situazione si fà più divertente. Non-convenzionalità ed accessori bizzarri si mettono in mostra come se fossimo ad una festa di carnevale. Ispiratevi a Vivienne Westwood a Margiela alle sfilate haute couture di John Galliano.

Per voi donne che volete essere davvero al centro dell’attenzione, lanciatevi su un abito stile ‘800 con tanto di corsetto e borsetta in bachelite, sarete la damigella più desiderata oppure, per “rimanere sulla terra”, indossate qualcosa di molto ampio, balloon, nel mood di Giambattista Valli (foto gallery); per lui, che ama essere la “prima donna” della serata, consiglio un abito oversize in perfetto stile Yamamoto abbinato ad ampia mantella (foto gallery); oppure un “sobrio” outfit come questo proposto da Ann Demeulemeester (foto gallery), sarete di certo osservati e non vi curate mai di quello che gli altri possono pensare. Si parla sempre per invidia.

Capodanno perfetto a Milano: locali, ristoranti, discoteche, coccole e consigli

Pronti al brindisi di mezzanotte? Certo, manca ancora qualche giorno al 31 dicembre e oggi c’è spazio per la festività del Natale, eppure è il caso di iniziare a pensare a come, e soprattutto dove trascorrere la notte più divertente di sempre.
Milano, ad esempio, offre soluzioni per tutte le tasche e tutti i gusti. Si va infatti dal locale più sobrio a quello ove l’eleganza e la ricchezza impazzano.

Al Luminal, in Via Monte Grappa 14, il Capodanno è rigorosamente brasiliano, Gold Brazil per la precisione, con stupende ballerine di samba che danzeranno a ritmo sfrenato. Brasilian buffet, dance floor, brindisi di mezzanotte. Per il Brazilian Buffet, il prezzo parte dai 70 e arriva fino ai 750 euro per sei persone.

La Spagna, invece, è la protagonista del Capodanno del Ristorante La Cueva a Corsico. Cena luculliana con più di venti portate della tradizione andalusa fra salumi, carne, pesce e verdure. In più, spettacolo di flamenco e danza del ventre. Non mancherà il brindisi di mezzanotte con 12 chicchi d’uva come vuole la tradizione spagnola. Per la cena e la serata si spenderà sui 120 euro, bevande incluse.

Capodanno 2009, la sexy lingerie per il brindisi di mezzanotte

E’ partita la piacevole caccia all’intimo per un Capodanno esplosivo. C’è solo l’imbarazzo della scelta tra completi intimi a due pezzi, reggiseno e slip, guêpière, bustini, reggicalze e giarrettiere, baby doll, parigine e sottovesti. Insomma, qualsiasi capo di lingerie da sfoggiare sotto gli occhi estasiati di lui, dopo il brindisi di mezzanotte.

Rigoroso e ben augurante il colore rosso, ma non mancano le irriducibili dell’intimo nero, o le romantiche che prediligono il rosa baby eo il candido biamco. E per le donne più aggressive, tessuti leggeri con stampe leopardate o motivi zebrati.

Agent Provocateur, come ricorda lo stesso nome, ama provocare. Ecco allora completini intimi ricchi di trasparenze per una bollente notte di festeggiamenti. Yamamay e il suo catalogo online, invece, suggeriscono sottovesti e completini ad alto tasso di sensualità con fiocchetti sulle coppe e sui fianchi, da abbinare ai caratteristici cappelli da Babbo Natale.

Capodanno 2009 – feste e cenoni in giro per l’Italia

Se il problema del giorno di Capodanno è dove andare, in quale locale andare, oggi cercherò di darvi una mano, cercando di fornirvi qualche informazione interessante su eventi sparsi in tutta l’Italia.

A Roma di posti ce ne sono una miriade, c’è lo Spazio 900, un locale molto cool che offre dalle 23 del 31 a sera una serata a suon di musica, brindisi più drink a 65€. Molto glamour è anche l’Art Cafè ed il prezzo si aggira tra i 65 e i 75€ per la serata di fine anno. Se siete interessate a passare l’ultimo giorno dell’anno all’insegna dell’allegria contattate questo sito prima che sia troppo tardi.

A Bologna, al Teatro Manzoni potrete assistere ad una festa particolare all’insegna del divertimento, gustando il menù della cena di gala e musica. La compagnia Afrika! Africa! Darà inizio alla serata con musica africana, attraverso spettacoli circensi di alto livello e apriranno la serata alle 21.30, per poi passare al cenone. Totale costo 50,00€ più 1€ a favore dell’Unicef. Per informazioni rivolgersi al numero 051 261303 o al sito.

Classifica degli Hotel situati in luoghi particolari, dal faro ad un aereo della guerra del Vietnam

Amate i posti insoliti, l’avventura ma con tutti gli optional possibili e immaginabili? Questa lista che vi sto per fornire, comprende circa 5 Hotel, con la peculiarità di essere diversi dagli altri che avete visto, non solo per la bellezza, ma anche per il posto in cui alcuni di loro sono situati.

Iniziamo con la classifica:

5 Nuova Zelanda a Waitomo. L’hotel ha come peculiarità il fatto di avere luoghi differenti, c’è una camera d’albergo in un aereo del periodo della guerra del Vietnam, ovvimente restaurato e provvisto di cucina e perfetto per una coppia di fidanzati e dal costo di 150 dollari a notte. Non male come posto per chi ama l’avventura!

Capodanno in Finlandia – tra cultura lappone, Babbo Natale e aurora boreale

Siete amanti delle neve, dei paesaggi desolati, tra grandi alberi, in compagnia dei folletti del bosco e di babbo natale nel buio della notte artica? La Lapponia è il posto giusto per voi, un posto perfetto per passare un Capodanno originale.

Portate con voi una valigia carica di piumini, moonboots, sciarpe, e maglioni di lana, perché a Rovaniemi, la Capitale lappone finlandese è situata sul circolo polare artico, ed è la città di babbo Natale. Potrete raggiungere la località con voli diretti da Milano e pernottare presso l’Hotel Cumulus o Pohjanhovi.

Dopo esservi posizionati, non potete non andare al Museo Arktikum, dove visiterete e conoscerete la vecchia cultura lappone, usi e costumi, fauna e flora. Se vi intenerisce il mito di Babbo Natale, a un quarto d’ora di macchina, sorge il villaggio del vecchietto dalla barba lunga e bianca, lì troverete negozi tipici, ristoranti e bar e visitare poi il Santa Park, un parco divertimenti a tema.

Natale 2008 e Capodanno – località sparse per il mondo e Resort di lusso

Passare le feste di fine anno (Natale 2008 e Capodanno 2009) verso mete lontane è il sogno di ogni persona, Caraibi, America, Nuova Zelanda e chi più ne ha più ne metta. Molti Hotel per il Natale e Capodanno hanno creato la loro speciale festa.

L’Alpin Royal Wellness Refugium & Resort Hotel di St. Johann, nell’Alto Adige per questo natale ha programmato delle corse in carrozza, visite al Museo del Presepe, pasticcini fatti a casa e vin brulé. Un vero spettacolo tra le Alpi.

In Lettonia, L’Hotel Bergs, sulla costa orientale del Baltico ha programmato per i suoi ospiti: l’autista personale che porterà gli ospiti dall’aeroporto all’Hotel e un massaggio plantare, shopping per le vie di Riga, ascoltare il quartetto d’archi Gideon Kremer nella Sala di Cristallo, una cena a cinque portate e vini pregiati. Per la notte si può avere la facoltà di decidere tra quali tipi di cuscino dormire.

Capodanno tra le montagne tirolesi. Innsbruck, la Firenze del nord!

Il Natale a casa con i parenti, ma il Capodanno in qualche luogo da sogno nel mondo. Ebbene si, per questo anno andate oltre, basta con le solite vacanze in Italia, bisogna viaggiare ed il periodo di Capodanno è uno dei più costosi, ma anche uno dei più affascinanti di tutto l’anno.

Vi piace l’Europa? Se amate l’arte, la Firenze del nord, Innsbruck non vi deluderà. Una città immersa tra le montagne dell’Austria, ricca di storia, tradizioni e molto romantica. Per chi ama la neve, la città offre ottimi impianti sciistici, mentre per chi ama l’arte la città è piena di borghi medievali di una bellezza senza tempo. Castelli, tetti d’oro, negozi tipici del luogo, arte vetraia tirolese e arte culinaria invitante.

Dove alloggiare? Potrete alloggiare allo Gasthof Weisses Kreuz, luogo in cui vi ha risieduto W.A Mozart, altrimenti gustatevi l’atmosfera tipica del luogo al Gasthof Goldener Adler Ski hotel, la locanda più vecchia del tirolo, un vecchio castello ed un ottimo ristorante dove celebrità come J.W Von Goethe vi ha risieduto.