Ferrari Purosangue, ecco la novità sul mercato degli F-SUV di lusso

C’è grandissimo entusiasmo nel segmento delle quattro ruote e degli F-SUV di lusso per la nuova Ferrari Purosangue. Si tratta di una vettura che è stata lanciata in un settore a dir poco esclusivo, con cifre intorno ai 15 mila hyper-SUV ogni anno.

Non c’è ombra di dubbio che si tratta di una tra le vetture più attese dell’intero 2022: il motivo è piuttosto semplice da intuire, dal momento che stiamo parlando del primo SUV nella storia del marchio del Cavallino Rampante. Nonostante a Maranello mettono in evidenza come in realtà la Purosangue rappresenti una categoria a sé stante, finalmente c’è la possibilità di ammirare questo nuovo gioiello della Ferrari.

 

Nuova Ferrari 488 N-Largo in edizione limitata

L’azienda di tuning tedesca Novitec, rinomata per le sue personalizzazioni ad ampie dimensioni, ha migliorato l’ultima Ferrari 488 in termini di dimensioni e prestazioni. Se già amavate la Ferrari 488, qui troverete un enorme salto di qualità perchè NOvitec è riuscita a potenziare la 488 per farla uscire fuori dagli schemi. La società prevede di costruire solo 22 esemplari di questa automobile, che ha chiamato N-Largo, delle quali 11 saranno coupé e altre 11 saranno spiders. Entrambe le versioni avranno la stessa consueta ampiezza di posizione, il body kit su misura, che ne implementa l’aerodinamica e ne alleggerisce ancor più il peso grazie alla fibra di carbonio, e un notevole aumento di potenza.

Sono stati aggiunti nuovi passaruota, bocchette d’aereazione, spoiler e paraurti allargati che le regalano 13,97 cm di larghezza in più rispetto alla versione stock. La modifica più evidente riguarda però il motore: il twin-turbo da 3.9 litri V8 eroga la bellezza di 722 CV e raggiunge gli 892 Nm di coppia massima, un incremento rispettivamente di 102 CV e 131 Nm rispetto allo standard, consentendo all’auto di mantenere l’accelerazione da 0 a 100 km/h sui 2,8 secondi e una velocità massima di 342km/h, che è un aggiornamento di più 14km/h.

> LA FERRARI POSSEDUTA DA TRUMP VENDUTA PER 270 MILA DOLLARI

Considerata la presenza di sospensioni sportive ribassate di ben 35 mm, dall’alettone posteriore e dalle prese d’aria aggiuntive, pare proprio che questa 488 GTB “N-Largo” sia chiaramente destinata all’uso in pista. Eppure rimane interessante anche per l’uso su strada: l’auto infatti dispone di un un kit di sollevamento idraulico, per assicurare la possibilità di alzare il muso elettronicamente per superare eventuali ostacoli. Inoltre questa eccezionale spinta di prestazione può essere spenta tramite l’interruttore montato sul volante, riducendo ulteriormente eventuali tensioni inutili sul motore quando si naviga semplicemente in crociera o in città.

> AUTO VINTAGE: FERRARI 250 GTO

Purtroppo non esiste un sistema analogo per ridurre i lati della vettura insrade più strette, perché con il corpo anteriore e posteriore più largo e il corpo in fibra di carbonio, la Ferrari 488 N-Largo ha un lato di 2,09 metri, in altre parole, è più ampia di una Range Rover.

> COME NASCE UNA FERRARI: VIDEO

Il prezzo? Assolutamente top secret, ma gli interessati – o per meglio dire i fortunati – che la acquisteranno potranno ulteriormente personalizzare gli interni.

La Ferrari posseduta da Trump venduta per 270 mila dollari

Un collezionista di auto si è aggiudicato una speciale automobile. Si tratta della Ferrari F430 F1 Coupe poseduta da Donald Trump, che l’aveva acquistata nel 2007. Il tycoon l’ha utilizzata solo per quattro anni, percorrendoci solo 3.840 chilometri: praticamente un’auto nuova.

Poi l’automobile era stata venduta da Trump ad un’altro proprietario nel 2011, e questa volta il contachilometri era salito fino a a quota 9.600 km. Il prezzo della straordinaria fuoriserie – sogno di qualunque appassionato di auto – oscillava tra i 250.000 e i 350.000 dollari.

> PININ FARINA PRESENTA LA NUOVA FERRARI DA 400.000 EURO

La casa d’aste Auctions America ha pubblicizzato la vendita definendo la Ferrari come “l’unica super-auto mai posseduta da un presidente americano”. Ed in effetti Trump non aveva badato a spese e addirittura aveva fatto targare la Ferrari con la sigla “DJT” (come le iniziali del presidente). L’acquirente che si è stata aggiudicato l’auto ha sborsato un assegno di 270 mila dollari e ha voluto mantenere l’anonimato.

> MARIAH CAREY REGALA AL MARITO NICK CANNON UNA FERRARI

Si tratta di un prezz assolutamente fuori mercato se consideriamo che generalmente una Ferrari F430 comprata da un altro proprietario (quindi di seconda mano) può avere un prezzo che si aggira tra 125 mila e i 175 mila dollari, mentre questa è stata venduta al prezzo record di 270 mila solo per il fatto di essere appartenuta all’attuale presidente degli Stati Uniti d’America. Insomma il tycoon continua ad essere un nome importante nel mondo degli affari e adesso che è pure diventato i presidente americano, le cose che gli sono appartenute valgono ancora di più.
E non è la prima volta che succede un fatto simile: a gennaio infatti era stata venduta una bottiglia di whisky appartenuta a Trump, a più del doppio del prezzo stimato.

Auto vintage: Ferrari 250 GTO

Il mondo del lusso relativamente alle automobili è in continua evoluzione, le proposte più nuove e tecnologiche coesistono con quelle vintage che certo non sono da meno ma talvolta superano nelle cifre il valore delle auto moderne. Oggi parliamo proprio di un’auto vintage, si tratta della Ferrari 250 GTO.

Ferrari 250 GTO

Il modello in questione, che potete scoprire in gallery, costa la favolosa cifra di 56 milioni di dollari. Si tratta di un’auto che risale al 1962, probabilmente il secondo esemplare prodotto dalla casa automobilistica relativamente a questo modello che fece parte di una serie di appena 39 vetture prodotte tra il 1962 e il 1964.

L’auto vintage è appena stata messa in vendita da Talecrest, specializzato in Ferrari d’epoca, che racconta così lo splendido esemplare proposto sul mercato per i più danarosi appassionato di bolidi d’altri tempi.

“È una splendida Ferrari, il Sacro Graal delle auto classiche con una notevole storia nel mondo delle competizioni visto che si è classificata sesta a Le Mans e prima a Sebring.”

Con queste parole John Collins del team di Talecrest ha raccontato al Telegraph la magnifica auto d’epoca dalla livrea blu metallizzata con una striscia da competizione che l’attraversa al centro. La cifra richiesta per possederla sembra astronomica, ed effettivamente lo è, ma i collezionisti saranno indubbiamente ben lieti di sborsarla.

Secondo Collins le persone interessate sono già parecchie e le offerte per l’auto sono già arrivate in buona quantità. Tra i potenziali compratori adesso è guerra, una guerra a suon di milioni e di passione per le quattro ruote vintage. Chissà alla fine chi la spunterà?

Orologio MP-05 LaFerrari Sapphire di Hublot, con video

Nasce ispirandosi alla velocità potente di un’auto da corsa il nuovo orologio MP-05 LaFerrari Sapphire di Hublot. Per raccontarne la genesi e le caratteristiche è stato ideato, in collaborazione con Ferrari, un breve video che sembra un film di fantascienza e racconta da dove nasce l’ispirazione.

MP-05 LaFerrari Sapphire

È una novità assoluta sin dalla forma molto particolare. Questo orologio infatti non presenta un classico quadrante né una struttura tradizionale. La linea dell’intero accessorio deriva dalle forme aerodinamiche di un’auto sportiva.

Il film di animazione è stato realizzato per raccontare la favolosa storia del movimento HUB9005.H1.PN.1, un vero e proprio motore dal design unico custodito in un struttura di zaffiro. L’ispirazione, per le forme come per la meccanica potente, deriva dall’auto che porta lo stesso nome dell’orologio, una vera supercar.

Il video, che potete vedere qui di seguito, è stato realizzato dallo studio di effetti speciali Digital Domain che ha già curato tra gli altri gli effetti visuali di film come Deadpool, Fast and Furious 7 e X-Men: Apocalypse.

In effetti il sapore del video è molto cinematografico, sembra proprio un film di azione. Dura appena un minuto e 49 secondi ma sintetizza tutta la potenza di un orologio capace di mantenere la riserva di carica fino a 50 giorni.

La tecnologia interna all’orologio è di altissima qualità e il video di presentazione non poteva che esserne all’altezza. La struttura esterna è ispirata alla supercar FXX K e ha un design futuristico realizzato in chiave 3D. È costituito da 7 blocchi di zaffiro e ha richesto 600 ore di lavoro artigianali.

orologio-hublot-mp-05-laferrari-sapphire-02

Ferrari GT4 Lusso al Salone di Ginevra 2016

Nel contesto di uno dei saloni dell’auto più prestigiosi e attesi d’Europa sarà presentata la nuova Ferrari GT4 Lusso. Parliamo del Salone di Ginevra 2016 appena avviato e già fervente di appuntamenti, presentazioni e anteprime succulenti per tutti gli appassionati del settore ma anche gli amanti delle belle auto.

Ferrari GT4 Lusso

La maison del cavallino rampante ha deciso di lanciare il nuovo modello proprio partendo dalla vetrina più importante dell’anno. Si tratta di una rivisitazione della FF a trazione integrale, con motore V12 aspirato che sviluppa una potenza da 690 CV.

Molti i record polverizzati da questa superba auto, a partire dal rapporto peso potenza, con una coppia massima di 697 Nm a 5.750 giri/min e l’80% della coppia disponibile già 1.750 giri/min. In questo modo si sviluppa comunque una grande potenza anche a basso regime. L’accelerazione va da 0 a 100 chilometri orari in soli 3.4 secondi.

Tra le tante altre novità da aspettarsi vanno segnalati i 4 comodi posti garantiti per i passeggeri. Le ruote posteriori inoltre sono sterzanti e integrate con le quattro ruote motrici, trattandosi come anticipato di un’auto a trazione integrale.

Gli interni sono chiari e luminosi, estremamente eleganti. La pancia Dual Cockpit è stata sottoposta a restyling ed è possibile installare un display opzionale aggiuntivo che consente anche al passeggero di condividere tutte le informazioni di guida.

Elegantissimo il disegno esterno che sceglie una linea fluida e svelta, in aderenza al carattere sportivo della macchina di lusso. La scopriamo declinata in grigio nella gallery che abbiamo creato appositamente per voi.

L’ultima Ferrari 250 GT Berlinetta SWB all’asta

È l’ultima nel suo genere ad essere stata costruita, è la Ferrari 250 GT Berlinetta SWB e andrà all’asta dedicata alle automobili d’epoca da Artcurial a Parigi il prossimo 5 febbraio 2016. Una data storica per un’auto altrettanto storica che è stata descritta da sir Stirling Moss come la “miglior Ferrari da strada, forse la miglior auto da strada mai costruita.”

Ferrari 250 GT Berlinetta SWB

I collezionisti lo sanno, gli appassionati anche, si tratta di una delle auto più costose e desiderate da chi ama il genere. L’esemplare che andrà all’asta a Parigi in Febbraio sarà ancora più speciale visto che si tratta dell’ultima vettura della serie ad essere realizzata, con telaio numero 4065.

La sua prima creazione risale al 1963, con guida a sinistra e struttura in acciaio. Il modello era stato acquistato negli Stati Uniti, 25 anni dopo era tornato in Europa con un valore stimato intorno ai 9 milioni di euro.

Il direttore di Artcurial Motocars Matthieu Lamoure ha detto senza mezzi termini:

“La Ferrari 250 GT SWB è senza ombra di dubbio la più bella berlinetta del Ventesimo secolo. Insieme alla Ferrari 250 GTO e alla California Spider rappresenta il Sacro Graal della casa automobilistica italiana. Basta girare intorno all’auto per apprezzare – da ogni punto di vista – il design perfettamente bilanciato di Pininfarina.”

L’esemplare che andrà in vendita all’asta è appartenuto al famoso collezionista svizzero Antoine Midy sin dal 1989, praticamente una garanzia di ottima conservazione. Midy prima, la sua famiglia poi, l’ha custodita per molti anni insieme ad una Spider California, ad una 212 Barchetta e ad una 121 LM. Ha ancora tutti i pezzi originali, persino la vernice è quella di fabbricazione.

Come nasce una Ferrari: video

Oggi scopriamo con un video affascinante come nasce una Ferrari nella celebre fabbrica di Maranello fondata nel 1929 da Enzo Ferrari e nel corso del tempo acquisita da Fiat che ad oggi ne detiene le quote di maggioranza.

come nasce una ferrari

La celebre Testa Rossa che nel corso dei decenni ci ha fatto sognare sulle piste automobilistiche e sulle strade delle città di tutto il mondo, viene alla luce attraverso un processo molto articolato e controllato in ogni dettaglio. L’intervento umano e il valore artigianale sono ancora essenziali nonostante la meccanizzazione di gran parte della produzione industriale.

Nel video che vi proponiamo scopriamo tutti gli aspetti della nascita di una superba Ferrari che è destinata a far sognare ancora molte generazioni, tanto quando le prime che posarono gli occhi sul cavallino rampante e sull’inconfondibile rosso fuoco della carrozzeria sportiva.

Dopo una panoramica aerea degli stabilimenti entriamo direttamente nel cuore della produzione, scoprendo le moltissime competenze necessarie per seguire ogni fase della creazione di un’auto di lusso, dalla progettazione alla meccanica, dal design alla verniciatura, fino ai dettagli interni che sono cuciti e rifiniti rigorosamente a mano.

Innovazione e tradizione si sposano in una continua danza d’amore ed è evidente in ogni aspetto della produzione. Ogni fase prevede l’intervento della macchina ma resta essenziale il controllo umano. Ne deriva una complessa architettura produttiva che sfrutta le ultime tecnologie ma non prescinde dall’approccio artigianale più classico.

Piacevolissime anche le atmosfere che si percepiscono nel video, dove sono ancora le persone le vere protagoniste della fabbrica. Si spostano in bicicletta, si confrontano continuamente, lavorano con una cadenza che non ha niente a che vedere con i ritmi forsennati tipicamente associati ad un’industria. Ciò è importantissimo nella realizzazione di un prodotto di lusso che richiede cura e attenzione.

https://youtu.be/z6n1lEHCFM0

Le dieci auto più costose al mondo

ferrari (Custom)L’acquisto di una macchina è un processo piuttosto semplice: si va dal concessionario, si sceglie il modello che più piace o che risponde meglio alle esigenze del futuro proprietario e si paga il conto.

La maggior parte delle automobili attualmente in circolazione sono arrivate nella mani dei loro proprietari in questo modo, ma non quelle della lista che segue, che racchiude le dieci auto più costose al mondo.

Idee regalo Natale 2013, le proposte Ferrari

Maglione cashmere Ferrari CavallinoNon lasciatevi cogliere impreparati. Il Natale 2013 in fondo si avvicina e, per gli appassionati del Cavallino Rampante, quale migliore regalo se non uno targato Ferrari? Tante le possiilità per vivere la magia del mito di Maranello. Ecco allora qualche proposta per lui e per lei e per ogni tasca.

La nuova Ferrari 458 Speciale, le immagini

ferrari 458 speciale

Dopo 4 anni dalla presentazione della Ferrari 458 Italia, sta per debuttare in esclusiva ad uno degli appuntamenti più attesi dell’anno per gli appassionati di automobili, il  Frankfurt Motor Show, ovvero il Salone di Francoforte, la nuova Ferrari 458 Speciale. Un bolide da 605 cavalli, un misto di alta tecnologia e design extra lusso, la naturale evoluzione della Ferrari 458 Italia, con maggiori prestazioni e maggiore leggerezza e aerodinamica.

Le auto di lusso più costose al mondo

Lamborghini VenenoFerrari, Porsche ma non solo. Auto di lusso al mondo ne esistono, sogno proibito di uomini di ogni età. Ecco allora la nostra personale classifica. Parliamo della Ferrari Testa Rossa, forse la più famosa delle auto della casa automobilistica italiana e presentata per la prima volta nel 1984 al Salone dell’automobile di Parigi. La prima Ferrari Testa Rossa fu venduta per circa 14,9 milioni di dollari.