Auto vintage: Ferrari 250 GTO

di Sara Mostaccio Commenta

Si tratta di un esemplare rarissimo di Ferrari vintage risalente al 1962: ecco la Ferrari 250 GTO appena messa sul mercato alla favolosa cifra di 56 milioni di dollari.

Il mondo del lusso relativamente alle automobili è in continua evoluzione, le proposte più nuove e tecnologiche coesistono con quelle vintage che certo non sono da meno ma talvolta superano nelle cifre il valore delle auto moderne. Oggi parliamo proprio di un’auto vintage, si tratta della Ferrari 250 GTO.

Il modello in questione, che potete scoprire in gallery, costa la favolosa cifra di 56 milioni di dollari. Si tratta di un’auto che risale al 1962, probabilmente il secondo esemplare prodotto dalla casa automobilistica relativamente a questo modello che fece parte di una serie di appena 39 vetture prodotte tra il 1962 e il 1964.

L’auto vintage è appena stata messa in vendita da Talecrest, specializzato in Ferrari d’epoca, che racconta così lo splendido esemplare proposto sul mercato per i più danarosi appassionato di bolidi d’altri tempi.

“È una splendida Ferrari, il Sacro Graal delle auto classiche con una notevole storia nel mondo delle competizioni visto che si è classificata sesta a Le Mans e prima a Sebring.”

Con queste parole John Collins del team di Talecrest ha raccontato al Telegraph la magnifica auto d’epoca dalla livrea blu metallizzata con una striscia da competizione che l’attraversa al centro. La cifra richiesta per possederla sembra astronomica, ed effettivamente lo è, ma i collezionisti saranno indubbiamente ben lieti di sborsarla.

Secondo Collins le persone interessate sono già parecchie e le offerte per l’auto sono già arrivate in buona quantità. Tra i potenziali compratori adesso è guerra, una guerra a suon di milioni e di passione per le quattro ruote vintage. Chissà alla fine chi la spunterà?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.