Si è conclusa la 48a edizione della Fiera Internazionale del Mobile nel Polo Fieristico di Roh, in programma dal 22 al 27 aprile scorso.

Un successo annunciato che ha trovato conferma su ciò che si attendeva. Il target di proiettare Milano sotto le luci della ribalta internazionale è stato abbondantemente raggiunto.

Merito di un’organizzazione ormai super collaudata che si prepara un a un passo decisamente più ambizioso: L’Expo Milano 2015.

6 giorni che hanno trasformato la città di Milano in una mostra a cielo aperto, dove Arte e Design si sono profuse per dare vita a uno spettacolo in ogni angolo della città. Molte sculture torneranno alle gallerie madri, altre abbelliranno la città ancora per qualche giorno.

Nei padiglioni hanno fatto bella mostra le strutture architettoniche e i complementi d’arredo, donando nuovo vigore alla creatività di designer presenti da tutto il mondo.

Nello stand B38 del padiglione 22/24, L’Associazione per il Disegno Industriale ha glorificato la passione per il caffè presentando la mostra workshop “Riverberazioni, schizzi di caffè” riservando nuove soluzioni al piacere di questa bevanda nei bar e a casa.

Anche Alessi presente con la presentazione del funzionale “Barbicù”, un modo quasi professionale della cucina alla brace all’aperto e in collaborazione con Patrizia Pepe, ecco le “T-Fruits”, graziose T-shirt con stampe di disegni frutta.

Manuel Bozzi nello stand H15 del padiglione 7 ha presentato la sedia gioiello “Punk” confermandosi uno dei migliori designer ispirati al mondo della musica rock.

Nella concomitante biennale di Euroluce 2009, Ares ha esteso il design tradizionale della lampada da soggiorno all’illuminazione esterna: “Greta” Lumina ha creato soluzioni per gli ambienti dinamici e di amplia superficie, presentando “Perla” una grande sfera luminosa; “Flip” una lampada allungabile e girevole a 360°; “Matrix” dal movimento modulare.

Sterminata la collezione di Axo Light, con più di 1 200 diversi articoli.
La nuova collezione Fendi si è incentrato soprattutto su classici intramontabili come il vetro soffiato di Murano e il cristallo Swarovski.

Philips presenta la creazione più tecnologica di Euroluce 2009: i dispositivi intuitivi a “OLED” in grado di creare luminescenze che riproducono lineamenti umani attraverso gli specchi.

Tivoli ha presentato un nuovo sistema di trasmissione radio che sfrutta la banda larga di internet: il NetWorks global audio system.

Il Luxury design ha ben figurato con le porcellane gioiello di Meissen Manifakture l’azienda artigianale tedesca che ha presentato la La collezione Joaillerie 2010, accanto alla nuova Mercedes Classe E.

Emmei ha presentato la collezione “Movimento Moderno” dai materiali solidi e le linee imponenti della libreria “Castello”, la poltrona “Cernobbio”e il tavolo “Blevio”.

Nava Design ha proposto soluzioni di ufficio anche simpatiche come l’orologio che permette il cambio ora solare/ora legale e viceversa semplicemente girando il quadrante.

Degni di essere menzionati sono tantissimi, ci limiteremo ad alcuni che hanno lasciato un ricordo più incisivo come il calcio balilla in cristallo Green Teckell, di B.Lab.

Il brand Bonaldo non ha deluso chi si aspettava una collezione al di fuori dei canoni classici: particolare ammirazione ha suscitato il tavolo “Istogramma” e le forme decise della poltroncina “Nadir” disegnata da Ilaria Marelli.

Il FuoriSalone ha rappresentato un evento nell’evento che ha interessato le vie più esclusive di Milano.

Adidas Liquid Story, una scultura di Felice Limosani che sfrutta il magnetismo tra 2 coni opposti per plasmare un liquido denso e scuro in delle forme affascinanti e in continuo cambiamento.

In Corso Como anche le calzature sono diventate design con la presentazione di un’esclusiva collezione di Melissa, disegnate da Zaha Hadid.

Cartier ha presentato la collezione Trinità in via Montenapoleone e proiezioni nelle vetrine dei negozi Paul Zileri.

La Boutique di Roberto Cavalli in via Spiga 42 ha ospitato la collezione del gruppo tedesco Windfall con i lampadari di cristallo Wunderkammer.

La collezione di sculture in alluminio di Paul Cocksedge Studio.

Per la serie “ogni pretesto è buono” Veive Clicquot ha presentato la nuova confezione regalo eco-friendly.

Nel negozio di Jimmy Choo in via San Pietro all’Orto 17, alcuni degli arredi in silicone multicolore “Scaccomatto” di Alessandro Ciffo (Edizioni Dilmos) tra cui una poltrona e dei cubi.

PinoManna ha presentato la collezione di gioielli Luxury Gift Box presso lo Spazio Isarte.

Formia Luxury Glass Murano ha presentato “Scultura gioiello fuoco” presso l’Hotel Bulgari.

Milano ne esce oltre che a testa alta, con grande plauso della scena internazionale.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>