Il design modulare dei negozi Prada

Sono stati appena rinnovati i negozi Prada all’intero di spazi commerciali di lusso con un nuovo design modulare che rende gli ambienti sempre rinnovabili grazie a elementi che si possono scambiare di posto creando una trasformazione costante. L’idea è quella di presentare le proprie linee in spazi pensati in modo funzionale a seconda dei prodotti da mettere in risalto.

negozi Prada

La nuova configurazione dell’ambiente è già stata sperimentata sui 140 metri quadrati che la maison ha allestito presso i grandi magazzini di lusso Harrods, nel cuore di Londra. È stato solo il primo passo per espandere la nuova idea d’arredo che caratterizzerà anche il negozio di Montecarlo, articolato su 170 metri quadrati.

Da Harrods il negozio presenta arredi colorati e pareti riccamente decorate al pari del pavimento con grafiche che riproducono immagini di Giovanni Battista Piranesi, noto incisore del Settecento italiano. Le sedute di velluto sono invece una speciale creazione, in esclusiva per Prada, firmate da Osvaldo Borsani. Anche il tappeto riporta motivi geometrici, con le più squillanti tonalità del rosa. I piccoli accessori sono poi esposti in banconi di acciaio e cristalli con vassoi di velluto colorato.

Lo stesso allestimento si ritrova nel negozio di Montecarlo dedicato alle linee donna che coprono abbigliamento, accessori, calzature e pelletteria. Anche qui gli spazi sono caratterizzati dalle grafiche ispirata a Piranesi. Le sedute di questo negozio sono tutte rosa, come il tappeto a scacchi. L’area di ingresso ospita un grandissimo video-wall con contenuti tratti dalle collezioni più recenti e dai progetti speciali promossi dalla maison.

Nuovo Apple Store di Regent street a Londra

È lussuoso e dal concept innovativo il nuovo Apple store di Regent street a Londra che si è rifatto il look di sana pianta. E la parola pianta non capita a sproposito visto che gli spazi sono stati arricchiti con alberi vivi.

apple store di regent street

Gli ambienti open space, ariosi e pieni di luce, sono stati rinnovati con la collaborazione di Foster + Partners che hanno creato un locale completamente nuovo sia nel concept che nella fruizione degli spazi, resi più salubri e accoglienti dalla presenza degli alberi.

Il negozio si trova in un edificio del diciannovesimo secolo dall’architettuta tradizionale che è stata pienamente rispettata in esterni e coniugata a nuovi concetti di accessibilità in interni. Sposando la tradizione artigiana e l’enfasi su luminosità e fruibilità degli spazi, il negozio può vantare ambienti lussuosi e piacevoli che garantiscono un’esperienza di alta qualità al cliente.

Lo spazio è stato concepito come se fosse una piazza che invita a passeggiare e interagire. Anche gli arredi e gli elementi decorativi si ispirano al concetto di piazza e di condivisione di uno spazio nato proprio per essere punto di incontro. La presenza degli alberi si inscrive proprio in questa specifica concezione del negozio.

La luce è il più possibile naturale e riempie gli interni creando sia l’habitat giusto per le piante, sia le condizioni più piacevoli per sostare nel negozio sentendosi in un ambiente naturale, dall’impatto visivo riposante e fresco.

Le strutture murarie sono in classica pietra di Portland, anch’essa chiara e luminosa, a cui si aggiungono pannelli luminescenti che rivestono il soffitto e amplificano la luce. Due scale laterali conducono ad un mezzanino in marmo di Carrara e piastrelle artigianali veneziane. Lusso all’ennesima potenza, dunque, per accogliere e presentare gli altrettanti lussuosi gioielli di tecnologia di casa Apple.

Lo store è suddiviso in tre parti: Avenue, Boardroom e Forum. La prima prevede l’esposizione interattiva dei prodotti, l’ultima è lo spazio in cui interagire con gli esperti della Apple che forniscono assistenza e consulenze. La Boardroom è invece uno spazio di incontro tra experti Apple, imprenditori e sviluppatori.

 

Aston Martin a Londra, la experience boutique

Sbarca nella capitale britannica la prima experience boutique del celebre marchio automobilistico: scopriamo il negozio di Aston Martin a Londra, aperto al numero 8 di Dover street nell’elegante quartiere di Mayfair.

aston martin a londra

Il brand inglese di auto di lusso ha deciso di offrire un’esperienza a tutto tondo agli amanti di uno stile di vita ricercato e perfettamente rappresentato dai propri modelli. Una clientela esigente e abituata ai lussi potrà godere di tutti i servizi offerti nella nuova boutique che regala un’esperienza a 360° del celebre marchio.

All’interno dell’esclusivo ed elegantissimo punto vendita si potranno trovare diversi marchi che collaborano con Aston Martin e creano accessori esclusivi. Ci saranno tra gli altri le linee di abbigliamento di Hackett London, gli occhiali di Marma London, la biancheria di Emilia Burano e ancora FPM e Quintessence Yachts.

aston-martin-londra_2

La via che è stata scelta per ospitare il negozio è all’altezza di tutte le aspettative e di tanto lusso disponibile nei suoi spazi interni. Si tratta infatti di una strada che ospita già esclusive boutique nel cuore di uno dei quartieri più chic della città.

Il negozio non sarà solo punto vendita di oggetti griffati, però. Ospiterà nei suoi spazi anche mostre, masterclass di design, esperienze di vario genere tra cui esclusive cene ed eventi correlati al mondo dell’automobile ma non solo.

Ci sarà inoltre un reparto preposto alla cura del cliente che potrà richiedere tutte le personalizzazioni desiderate per rendere assolutamente unica la propria vettura, che si tratti di un’auto sportiva o della barca AM37 prodotta dalla stessa maison.

Torino Outlet Village, aprirà nella primavera 2017

È attesa per la primavera del 2017 l’inaugurazione del nuovo polo commerciale di lusso: Torino Outlet Village aprirà i battenti proprio alle porte della città e ospiterà una ricca selezione di negozi tra i marchi più prestigiosi del panorama del lusso.

torino outlet village

Sorgerà a Settimo Torinese, a soli 10 minuti dal centro della città e raggiungibile facilmente in auto. Secondo le ultime notizie l’apertura sarebbe confermata subito dopo l’inverno. Il nuovo polo per lo shopping comprenderà 90 negozi attentamente selezionati per offrire solo il meglio delle tendenze attuali, con tutti i servizi deluxe che ci si aspetta da un outlet di alto profilo.

Sono stati previsti infatti valet parking per parcheggiare l’auto senza pensieri, servizio di hand free shopping per fare compere senza l’ingombro dei pacchetti al braccio, consegna a domicilio degli acquisti, personal shopper per consigli su misura, shopping su appuntamento e vat off.

Ai negozi e ai diversi servizi personalizzati si aggiungeranno aree attrezzate per il relax, la ristorazione e l’intrattenimento dei più piccoli. E dopo una lunga sessione di shopping? Meritiamo un momento di benessere nella speciale area dedicata a wellness e beauty.

Per i pazienti accompagnatori che aspettano, o per riposarsi tra una fatica e l’altra, c’è anche una business lounge di lusso pensata per riposare le membra e farsi coccolare durante l’avventura tra le griffes più esclusive che il Torino Outlet Village offrirà ai suoi visitatori.

Trovandosi in un’area densamente popolata e facilmente raggiungibile anche dalle zone limitrofe, il nuovo shopping center prevede un’affluenza notevole sia dall’Italia che da Svizzera e Francia. Perciò sono stati creati 50 mila metri quadrati di parcheggi. Inoltre il nuovo polo offrirà circa 700 nuovi posti di lavoro, creando occupazione.

La boutique di Michael Kors a Londra

La nuova boutique di Michael Kors a Londra apre sulla celebre Regent Street, una delle vie dello shopping di lusso nella capitale britannica. Si tratta del flagship store della maison più grande d’Europa.

boutique-Michael-Kors-Londra

Il nuovo punto vendita si articola su uno spazio di 1500 metri quadrati che ospiteranno tutte le collezioni dello stilista americano, dalle linee di abbigliamento uomo e donna fino alle borse passando per piccola pelletteria, occhiali, profumi, orologi e bijoux.

La boutique sorge in uno storico palazzo della via londinese e si estende su tre piani con un allestimento moderno e raffinato, dai dettagli curatissimi. I pavimenti, per esempio, sono in ebano Macassar così come i tavoli. Sulle pareti fa sfoggio di sé una carta da parati veneziana. Qui e là installazioni di marmo Calacatta impreziosiscono l’ambiente. Le mensole che accolgono la merce sono invece in acciaio inox spazzolato. Al centro, dall’ingresso e per tutta la boutique, si estende una passerelle in pietra calcarea.

boutique-Michael-Kors-Londra_2

I diversi piani sono collegati tra loro tramite una scalinata a sospensione rivestita di piastrelle in acrilico chiaro e illuminata da una serie di luci integrate. A colpirci è anche un elemento d’arredo quale un tavolo da biliardo su cui si può effettivamente giocare.

“Londra è una delle capitali della moda e per me, personalmente, è una fonte infinita d’ispirazione”

ha detto lo stilista all’inaugurazione della nuova boutique di lusso. E dal canto suo il ceo del marchio ha commentato con queste parole:

“Il nostro flagship store di Regent Street mostra l’evoluzione del brand e quanto sia significativo il nostro impegno per il mondo della moda in Europa.”

La nuova boutique di Dior a Cannes

La maison francese ha appena inaugurato la sua nuova gemma della corona: la nuova boutique di Dior a Cannes apre proprio nei giorni in cui la città del Sud della Francia è invasa dalle celebrità in occasione del Festival del Cinema, tutti i riflettori puntati su di lei.

boutique-dior-cannes_1

Come ogni anno, in occasione dell’evento cinematografico tra i più importanti del calendario mondano internazionale sono moltissime le iniziative parallele che approfittano della visibilità della manifestazione. Non mancano neanche le nuove inaugurazioni.

In questo caso si tratta di una boutique esclusiva, di uno dei nomi che più di altri sono presenti sul tappeto rosso della Croisette con i suoi magnifici abiti indossati dalle celebrità che posano per le foto. Proprio di fronte al Palais de Festival, dove si proiettano i film in concorso, scintillano le vetrine del nuovo negozio al numero 7 di boulevard de la Croisette.

boutique-dior-cannes_3

Il nuovo indirizzo sostituisce quello della vecchia boutique in città affidando all’archistar Peter Marino il restyling dell’edificio che ne ospita gli spazi. Sia gli esterni che gli interni giocano con le tonalità del bianco e del grigio, in nome di una splendente luminosità che richiama anche il design della boutique in avenue Montaigne a Parigi.

All’interno si trovano vere e proprie opere d’arte del design: le poltrone sono di Russell Woodard, su una parete prende vita un murale animato creato da Oyoram, le lampade sono firmate da Wouter House.

La boutique si articola su tre piani e ospita le collezioni di abbigliamento, accessori, calzature e gioielli, orologi inclusi, sia per uomo che per donna. Parallelamente, l’azienda ha concluso anche i lavori di restauro dello storico Château de La Colle Noire a Grasse, altro luogo simbolo della maison che diventerà il luogo di nascita di tutti i profumi di casa Dior.

boutique-dior-cannes_2

Bally apre un negozio a Los Angeles

Bally inaugura un nuovo negozio a Los Angeles dopo aver aperto una grande boutique a Tokyo: il marchio svizzero celebra dunque un nuovo traguardo internazionale e lo fa scegliendo uno dei quartieri più esclusivi della città americana.

Bally

Nel cuore stesso di Beverly Hills, sulla lussuosissima Rodeo Drive che accoglie le griffes più importanti del mondo, apre dunque il nuovo monomarca firmato Bally. Si trova al numero 340 della celebre via dello shopping.

La boutique è stata progettata con la collaborazione dello studio David Chipperfield Architects che aveva già curato il design del negozio londinese su Bond Street a Londra. Il risultato sembra perfettamente in linea con le aspettative.

“Sin dal mio primo giorno in Bally – ha commentato Frédéric de Narp, amministratore delegato del brand svizzero – ho considerato il ritorno negli Stati Uniti una priorità. Lo store di Los Angeles rappresenta appieno la nostra nuova visione retail.”

Bally dunque va alla conquista dell’America. Il negozio di Los Angeles non resterà infatti un caso isolato ma sarà seguito entro la fine dell’anno dai nuovi negozi di Miami e delle Hawaii e poi, nel 2017, dall’inaugurazione di una boutique a New York.

Lo store di Los Angeles si articola su 600 metri quadrati suddivisi su due piani. Al primo piano ci sono gli accessori e il pret-a-porter femminile mentre al secondo piano si trovano le linee maschili e la vip room.

Per festeggiare l’inaugurazione del nuovo negozio è stato organizzato uno speciale party allo Château Marmont, a West Hollywood, con alcune celebrità che apprezzano lo stile Bally. Tra gli altri hanno partecipato Rachel Zoe e Gwyneth Paltrow. Nel contempo si è organizzata una raccolta fondi a fini benefici a favore della fondazione Communities in Schools.

Emilio Pucci alle Galeries Lafayette di Parigi

Dopo il temporary store di Furla da Printemps, scopriamo che un altro marchio dell’eccellenza italiana apre a Parigi: parliamo di Emilio Pucci alle Galeries Lafayette. Nell’attesa che le celeberrime gallerie commerciali parigine aprano il primo negozio milanese, negli spazi del Westfield Milan di Segrate, ospitano la boutique italiana nel cuore stesso della Ville Lumiere.

Pucci alle Galeries Lafayette

L’inaugurazione è avvenuta lo scorso 29 Febbraio, subito dopo la sfilata milanese della maison e poco prima che le sfilate parigine aprissero le danze e accendessero il riflettori sull’ultima settimana della moda che presenta le linee autunno-inverno 2016-17.

Il negozio di Pucci alle Galeries Lafayette si trova al primo piano Coupole, nell’area Lusso dedicata agli stilisti. In vetrina sono già esposte le collezioni Pilot Episode e Episode I disegnate dal nuovo direttore creativo della maison Massimo Giorgetti che è stato messo a capo della casa di moda italiana lo scorso Aprile.

Il corner parigino di casa Pucci non ha bisogno di presentazioni: dominano i colori forti e le stampe dinamiche contro uno sfondo bianco e luminoso, in una continua ricerca di semplicità di linea a cui fa da contrappunto la frizzante femminilità della donna Pucci.

Le pareti sono in tessuto jaquard con logo della maison ricamato in tonalitù nude, per un effetto raffinato ed elegante. I prodotti sono esposti in spazi dal design volutamente essenziale con elementi in metallo dalla finitura nera opaca e mensole in vetro. Un grande tappeto blu cobalto e la poltrona Tre Pezzi di Franco Albini per Cassina, in una speciale versione personalizzata per Pucci, completano l’ambiente.

Questo negozio è il quarto che la maison italiana apre in Francia. Era già presente anche a Parigi, su avenue Montaigne, la via che ospita le boutique e gli atelier delle più importanti case di moda internazionali. Gli altri punti vendita si trovano a Cannes e Saint Tropez.

Boutique di lusso: de Grisogono apre a Londra

Dopo aver scoperto le ultime preziose collezioni di de Grisogono apprendiamo che il celebre marchio di gioielleria apre un nuovo negozio a Londra, nell’elegantissimo quartiere di Mayfair, su New Bond Street.

de-grisogono-londra

Per inaugurare la nuova boutique il brand ha scelto il mese degli innamorati, che sono spesso i primi destinatari dei magnifici gioielli delle sue linee. Il negozio si trova precisamente al civico 15 di New Bond Street e si articola su uno spazio da 85 metri quadrati il cui design è stato curato da Fawaz Gruosi, fondatore e direttore creativo della maison, con la collaborazione dello studio londinese David Collins.

Lewis Taylor, design director dello studio che ha curato il design d’interni, ha dichiarato:

“de Grisogono si differenzia dagli altri gioiellieri contemporanei grazie a proposte che sono vere e proprie opere d’arte. L’utilizzo creativo del volume, della densità, dell’intreccio e degli effetti di chiaroscuro sono solo alcune delle caratteristiche tipiche ricorrenti che Fawaz Gruosi esalta nei suoi lavori. Abbiamo collaborato con Fawaz Gruosi per far confluire questi concetti nelle componenti d’architettura d’interni senza tuttavia limitarci a replicare i suoi gioielli, ma ideando uno spazio che potesse presentarli creando un’interazione estetica sinergica.”

de-grisogono-londra_2

Una sinergia che a giudicare dalla prima immagine del negozio è permettamente riuscita. Ogni dettaglio decorativo, le linee stesse degli spazi, richiamano alcuni gioielli iconici della casa gioielliera. L’ispirazione primaria viene dalla collezione Allegra, dalle linee molto dinamiche e ideali per caratterizzare gli spazi del nuovo negozio.

La boutique si suddivide in tre ambienti, tutti tematizzati. La Corte è caratterizzata dai colori brianco brillante e ametista, con pannelli in pelle di zigrino. Qui si trova una selezione di gioielli scelta da Gruosi in persona. La Stanza del Tempo è dedicata agli orologi e opta per toni scuri, ambienti in penombra e vetrine in ottone che spiccano nel buio. La Grande Sala ha rivestimenti in seta verde pistacchio ed espone splendide opere d’arte di André Brasilier e Umberto Ciceri oltre a due lampadari dorati La Murrina. I mobili sono italiani, risalenti agli anni Cinquanta.

Hermès apre una boutique a Miami

La casa di moda Hermès apre una nuova boutique americana e lo fa a Miami: si tratta del terzo negozio monomarca che la maison francese apre negli Stati Uniti dopo New York su Madison Avenue e Beverly Hills su Rodeo Drive.

hermès miami

Il nuovo flagship si estende su quasi mille metri quadrati di superficie articolati su tre livelli. Si trova all’interno del Miami Design District, che contribuisce ad impreziosire con il lusso della sua proposta moda e con la bellezza architettonica dell’edificio.

Con questa apertura Hermès raggiunge la quota di 27 negozi monomarca in tutto il mondo. Si accompagna a molti altri marchi di lusso presenti nell’area del Miami Design District che comprenderà a breve anche nuovi negozi di griffe internazionali come Tory Burch, Saint Laurent, Isabel Marant, Tod’s, Loro Piana e molti altri che hanno annunciato la loro nuova apertura entro la fine del prossimo anno.

La costruzione che ospita gli spazi del nuovo negozio è stata firmata da Denis Montel, autore del concept ideato dallo studio di architettura parigino RDAI, di cui è direttore artistico, che ha curato anche l’interior design di tutte le altre boutique di Hermès nel mondo.

Non manca il celebre motivo decorativo a mosaico ex-libris che si ispira agli ornamenti della boutique parigina su Faubourg Saint-Honoré ed è riprodotto in tutti i negozi della maison francese.

Ad inaugurare il nuovo negozio sono intervenuti i vertici della casa di moda che hanno partecipato ad un esclusivo cocktail con ospiti del calibro di Véronique Nichanian, Pierre Hardy, Henri-Louis Bauer, Florian Craen, Charlotte David, Olivier Fournier e Wilfried Guerrand.

Bugatti apre un concept store a Tokyo

Bugatti inaugura una boutique a Tokyo che è molto più di un negozio: si tratta di un esclusivo concept store che unisce il lusso del brand francese ad uno spazio espositivo e di vendita dedicato al lifestyle oltre che alle automobili.

bugatti tokyo

Si tratta del primo concept store firmato da Bugatti che si apre alla capitale del paese del Sol Levante, costantemente in fermento e molto ricettiva rispetto al mercato occidentale. È la prima concessionaria Bugatti in Asia dopo gli esperimenti di successo a New York e Miami. E Stefan Brungs del consiglio di amministrazione della maison dice:

“Questo è il miglior punto di partenza per il debutto della prossima supersportiva Bugatti sulle strade nipponiche.”

Per lanciare il nuovo store è stato scelto come partner locale il gruppo AOI che ha curato l’allestimento, nei medesimi spazi, dello showroom dedicato alle auto di lusso e del monomarca dedicato al lifestyle con accessori coordinati.

Lo store trova spazio nel quartiere di Aoyama, uno dei più esclusivi della grande città giapponese, e apre la pista alle prossime nuove aperture previste nei prossimi mesi a Monaco di Baviera e nel Principato di Monaco. L’apertura di Tokyo fa seguito invece alla boutique monomarca aperta da Bugatti lo scorso anno a Londra nell’esclusivo quartiere di Knightsbridge.

Il negozio si articola su 300 metri quadri distribuiti su 3 piani. Il seminterrato offre la possibilità di personalizzare la propria auto ideale secondo la configurazione preferita. Al piano terra c’è il vero e proprio showroom con l’esposizione delle auto. Di fianco alle vetture i clienti possono scegliere e acquistare anche gli accessori della linea Bugatti Performance Luxury.

La vetrina natalizia di Tiffany a Londra

Le città di tutto mondo si stanno vestendo a festa con l’avvicinarsi delle celebrazioni di fine anno ed entro questo mese saranno accese tutte le luminarie e scintilleranno a decine le vetrine a tema Natale: la vetrina natalizia di Tiffany a Londra si affaccia su Old Bond Street e scintilla dopo l’inaugurazione con una festa a cui ha fatto da madrina una elegantissima ex Bond girl in abito candido, l’attrice inglese Gemma Arterton.

vetrina natalizia di Tiffany a Londra

Negli spazi dell’esclusivo negozio londinese è stato inaugurato, insieme alle speciali vetrine di Natale, anche un vero e proprio Tiffany Christmas Shop. Si tratta di uno speciale corner dedicato alle idee regalo. Al centro i preziosi gioielli del marchio americano e i ninnoli in argento che sono tanto amati da generazioni di donne in tutto il mondo e per ciò stesso perfetti doni natalizi. La tradizionale scatolina azzurra con nastro in tinta di casa Tiffany fa impazzire di gioia qualunque donna.

La madrina dell’evento Gemma Arterton ha indossato per l’occasione un sontuoso collier in platino e diamanti bianchi e gialli abbinato a bracciale e anello, tutti appartenenti alla collezione Tiffany Victoria. Ai lobi scintillavano orecchini di diamanti, completando la perfetta parure.

Nel cuore del quartiere di Mayfair la festa dedicata ai clienti e aperta a tutti, iniziata con l’inaugurazione dello shop da parte dell’attrice, è andata avanti insieme ad una rappresentanza del London Contemporary Choir che ha intonato canti tradizionali natalizi. L’atmosfera così era compiuta.

La via dello shopping londinese di lusso si è trasformata in un magnifico scorcio dallo spiccato spirito natalizio con il suo paesaggio invernale impreziosito dai fiocchi di neve che decoravano l’esterno del negozio e scaldato da sidro di pere analcolico, cioccolata calda e biscotti offerti ai clienti.

Galleria Cavour Experience, il lusso a Bologna

Galleria Cavour Experience rinnova il sito e rilancia le attività all’interno della Galleria Cavour di Bologna, una delle luxury destination più interessanti d’Europa. Vanta circa 3 milioni di visitatori l’anno e un’altissima concentrazione di boutique di lusso con il meglio del Made in Italy e del global luxury internazionale.

galleria cavour experience

Con il lancio del nuovo sito web multilingue e dalla grafica moderna si vuole riunire in un solo strumento ogni informazione utile per godersi l’esperienza dello shopping in Galleria. A corollario dello shopping si può godere di una serie di interessanti eventi organizzati sia in occasione dell’Expo 2015 che nel contesto di un ulteriore sviluppo della location.

Per rendere questo luogo ancora più dinamico e legato alla città, una delle più frizzanti e culturalmente interessanti del Nord Italia, si punta sulle eccellenze del territorio e si rilancia il centro storico attraverso un’agenda ricca di eventi, mostre, incontri letterari e workshop.

galleria cavour bologna cucinelli

Il primo progetto collegato a questo rilancio è Galleria Cavour Green in collaborazione con BolognaFiere. È stato immaginato come un Expo Off. Gli allestimenti di spazi verdi sono curati da Latifolia Group e riproducono il paesaggio agrario del territorio con contaminazioni sempre molto interessanti.

Gli eventi culturali collegati fanno parte del progetto EXPOinBO e riguardano dibattiti e incontri sul tema dell’alimentazione che è anche il cuore stesso dell’Expo 2015 in corso a Milano. Gli appuntamenti in agenda: Pane e Letteratura, Acqua e Sport, Pasta e Design, Frutta e Arte, Vino e Musica, Olio e Moda.

Dal 30 settembre al 3 ottobre inoltre la Galleria ospiterà la Bologna Design Week con la partecipazione di università, enti di ricerca, associazioni e privati. Ricchissime le iniziative correlate con il coinvolgimento diretto delle boutique presenti in galleria.

galleria cavour bologna tods