Il design modulare dei negozi Prada

di Sara Mostaccio Commenta

Sono stati appena rinnovati i negozi Prada all’intero di spazi commerciali di lusso con un nuovo design modulare che rende gli ambienti sempre rinnovabili.

Sono stati appena rinnovati i negozi Prada all’intero di spazi commerciali di lusso con un nuovo design modulare che rende gli ambienti sempre rinnovabili grazie a elementi che si possono scambiare di posto creando una trasformazione costante. L’idea è quella di presentare le proprie linee in spazi pensati in modo funzionale a seconda dei prodotti da mettere in risalto.

negozi Prada

La nuova configurazione dell’ambiente è già stata sperimentata sui 140 metri quadrati che la maison ha allestito presso i grandi magazzini di lusso Harrods, nel cuore di Londra. È stato solo il primo passo per espandere la nuova idea d’arredo che caratterizzerà anche il negozio di Montecarlo, articolato su 170 metri quadrati.

Da Harrods il negozio presenta arredi colorati e pareti riccamente decorate al pari del pavimento con grafiche che riproducono immagini di Giovanni Battista Piranesi, noto incisore del Settecento italiano. Le sedute di velluto sono invece una speciale creazione, in esclusiva per Prada, firmate da Osvaldo Borsani. Anche il tappeto riporta motivi geometrici, con le più squillanti tonalità del rosa. I piccoli accessori sono poi esposti in banconi di acciaio e cristalli con vassoi di velluto colorato.

Lo stesso allestimento si ritrova nel negozio di Montecarlo dedicato alle linee donna che coprono abbigliamento, accessori, calzature e pelletteria. Anche qui gli spazi sono caratterizzati dalle grafiche ispirata a Piranesi. Le sedute di questo negozio sono tutte rosa, come il tappeto a scacchi. L’area di ingresso ospita un grandissimo video-wall con contenuti tratti dalle collezioni più recenti e dai progetti speciali promossi dalla maison.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>