L’Ultima Cena del Vasari restaurata da Prada

di Sara Mostaccio Commenta

Promosso e finanziato da Prada, il restauro della tavola lingea dell'Ultima Cena del Vasari ha consentito all'opera di tornare nel refettorio di Santa Croce a Firenze.

Il Cenacolo di Santa Croce è tornato a Firenze dopo il restauro finanziato da Prada che a 50 anni di distanza l’ha restituito alla sua destinazione originaria: l’Ultima Cena del Vasari, una delle opere più importanti dell’artista, era stata gravemente danneggiata nel corso della terribile alluvinio del 4 Novembre 1966. La stessa data, 50 anni dopo, è stata scelta per riportare a casa la splendida tavola lignea.

Alla cerimonia di consegna hanno partecipato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella insieme a Patrizio Bertelli, amministratore delegato di Prada, ma anche Irene Sanesi, Presidente dell’Opera di Santa Croce, Marco Ciatti, Soprintendente dell’Opificio delle Pietre Dure, Antoine Wilmering, Senior Program Officer di Getty Foundation.

I danni che all’epoca apparirono irreparabili sono stati pressocché cancellati dalla preziosa tavola lignea dipinta da Giorgio Vasari. È stato possibile grazie all’intervento di restauro finanziato da Prada e promosso insieme a Getty Foundation e Protezione Civile. Il restauro è stato curato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze che ha restituito l’opera al suo antico splendore.

Il lavoro è stato poi ricollocato, simbolicamente nella stessa data dell’alluvione, proprio nella sua posizione originale, nel refettorio di Santa Croce a Firenze. Un evento importante che testimonia ancora una volta il coinvolgimento positivo e attivo delle grandi maison di moda nel recupero del patrimonio artistico italiano.

Ricordiamo tra gli altri il restauro della scalinata di Trinità dei Monti con la partecipazione di Bulgari o quello della Fontana di Trevi con l’intervento di Fendi. Stavolta è toccato a Prada aiutare una gemma dell’arte italiana a tornare a splendere, proprio lì dove era stata creduta irrimediabilmente perduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.