In vendita la villa ai Caraibi di David Bowie

di Sara Mostaccio Commenta

La scomparsa di David Bowie ha scosso il mondo, e non solo quello della musica, e oggi apprendiamo che è stata messa in vendita la sua favolosa villa ai Caraibi. La dimosa Mandalay era stata fatta erigere 30 anni fa dallo stesso Bowie che aveva voluto una casa che rispecchiasse il suo estro personale.

La villa di lusso sorge su un’isola privata che fa parte delle Piccole Antille, tra il Mar dei caraibi e l’Oceano Atlantico. L’isola, che si chiama Mustique, appartiene allo stato di St. Vincent e Grenadine ed è talmente esclusiva da accogliere solo 80 case.

Considerando questa esclusività e la bellezza delle dimore vip di cui parliamo, non stupirà scoprire che per gli affitti sono richiesti in media 75 mila euro a settimana. Tra i residenti vip dell’isola d’altronde ci sono nomi come Kate Moss e Mick Jagger, per non parlare di Kate Middleton, duchessa di Cambridge e moglie dell’erede al trono d’Inghilterra.

Con la scomparsa di Bowie lo scorso 10 Gennaio 2016, la sua favolosa villa in questo magnifico scenario è stata proposta sul mercato ad una cifra di 20 milioni di dollari. Il Duca Bianco amava rifugiarsi nella lussureggiante natura di questo luogo negli anni Novanta.

L’architettura e l’arredamento si richiamano a ispirazioni orientali, specialmente indonesiane. Tutta l’arte orientale è però stata filtrata attraverso un occhio contemporaneo in modo che ogni cosa sia funzionale, moderna e accattivante, non mera decorazione ma piena di senso simbolico.

La casa sorge nel verde ed è circondata da piccole lagune e piscine naturali circondate da rocce che creano terrazze digradanti alle quali si accede da ogni ambiente della casa. Il giardino che circonda la casa è opera di Made Wijaya, designer che ha aggiunto opere d’arte indonesiana e colorato lo scenario con fiori come gigli e ninfee.

Gli interni si articolano su 5 camere da letto, tra cui quella padronale disposta a picco sulla piscina. L’area living ha un soffitto riccamente decorato e arredi in stile orientale con tocchi animalier. La sala giochi è decorata con conchiglie. Il portico dà spazio ad un bar all’aria aperta. C’è anche uno studio, naturalmente, con piccolo palcoscenico per esibizioni private.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.