“Tacchi a spillo. Fascino e seduzione” la mostra del Museo della Calzatura di Vigevano a Madrid fino al 30 agosto 2009

di Giulia Ferri 1

Il Museo del Costume Traje di via Avenida Juan Herrea, 2 a Madrid, ospita 80 capolavori dell’artigianato calzaturiero italiano provenienti dal Museo Internazionale della Calzatura di Vigevano (PV), tutti rigorosamente con tacco a spillo dagli 8 ai 20 vertiginosi centimetri.

Si tratta di una collezione che ripercorre le tappe fondamentali di un simbolo della sensualità femminile, non solo del mondo dell’Alta Moda ma anche del Cinema e delle stelle che le hanno indossate.

Dal Museo “Pietro Bertolini” sono arrivate in Spagna per una mostra intitolata “Tacci a Spillo. Fascino e seduzione” con modelli storici degli anni ’50, precisamente risalenti al 1953, quando per una disputa al tacco più alto, 2 calzaturieri vigevanesi, Aldovrandi e Volta, inventarono il tacco a spillo.

Non mancheranno gli stiletti del “Calzolaio delle Star”, Salvatore Ferravamo, che ha firmato le calzature dei piedi femminini più seducenti di Hollywood, come Marlilyn Monroe, Sofia Loren, Lana Turner e Brigitte Bardot, nonché delle scarpette di rubino di Dorothy Gale nel Film di Victor Fleming, “Il mago di Oz”.

Tanto cinema nei tacchi a spillo esposti, dalle scarpe di Jimmy Choo indossate da Cameron Diaz nel film “In Her Shoes”, alle scarpe di Manolo Blahnik per Sex and The City e atteso ospite d’onore alla rassegna.

Spazio al genio vigevanese Pfister, con bizzarre e eccentriche forme inusuali del sottilissimo tacco.

Presenti le calzature realizzate in Italia da famosi stilisti come come Prada, Armani, Dior, Pucci, Lagerfeld, Balenciaga, Lacroix, Louboutin, Moreschi, Zanotti e Paciotti, ma anche di giovani emergenti designer, Compaiono anche gli emergenti designer, Courtney Crawford e Guillaume Hinfray.

Non manca il materiale complementare fotografico, arricchito da citazioni e aforismi, dalle gigantografie di Sofia Loren e Brigitte Bardot, alla posa di Carl Lewis al blocco di partenza in décolleté rosse per una scorsa campagna pubblicitaria della Pirelli, da Maria Callas a Carla Bruni per una copertina di Panorama.

La mostra temporanea, curata da Pier Luigi Muggiati con il patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura, resterà aperta nella capitale spagnola fino al 30 agosto 2009.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.