La casa natale di Grace Kelly acquistata da Alberto di Monaco

di Sara Mostaccio Commenta

Il principe Alberto di Monaco ha acquistato la casa natale di Grace Kelly, sua madre, a Philadelphia per farne un museo.

La casa natale di Grace Kelly è stata appena acquistata dal principe Alberto di Monaco che prima ancora di esser tale è stato il figlio diletto della grande attrice. Se per tutto il mondo Grace Kelly fu star hollywoodiana, musa hicthcockiana e principessa al fianco dell’amato Ranieri di Monaco, per i suoi figli fu prima di tutto la mamma.

casa-natale-grace-kelly

È in questa veste che la ricorda naturalmente il principe Alberto che fu sempre molto legato alla madre scomparsa prematuramente in un tragico incidente stradale. Per ricordarla e omaggiarla quel figlio tanto amato ha acquistato la sua casa natale a Philadelphia.

È la residenza nella quale l’attrice è cresciuta e in quello stesso salotto il principe Ranieri, pazzamente innamorato di quell’angelo biondo, chiese la sua mano nel 1955. Alberto non trascorse molto tempo in questa casa, vi soggiornò solo saltuariamente, ma ne ricorda con affetto l’atmosfera familiare e quotidiana che vi si respirava, specialmente per chi era abituato agli abbaglianti riflettori della vita di corte in un principato tanto piccolo.

La dimora è stata messa in vendita lo scorso Giugno in condizioni di degrado ma ancora integra. Al piano di sopra ci sono persino i segni sulla pareti con i quali Grace Kelly e il fratello segnavano i progressi della propria crescita in altezza.

L’edificio consta di 400 metri quadrati di superficie distribuiti su tre piani con 4 camere da letto e un parco da 2.700 metri quadrati. La casa è stata acquistata per la cifra di 775.000 dollari e nelle intenzioni del principe Alberto dovrebbe essere completamente ristrutturata e destinata ad ospitare un museo dedicato alla memoria della madre, dell’attrice, della principessa. Potrebbe anche diventare sede dell attività di filantropia nelle quali i nobili rampolli di Montecarlo si sono sempre impegnati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>