Caro affitti. Anzi di più. Così cari fino a toccare cifre pazzesche.

Sono sempre più frequenti le richieste di affitto di dimore di lusso, castelli, super attici e quantaltro, soprattutto da parte di sceicchi, russi e mediorientali.

E’ un business mordi e fuggi che ha convinto molti VIP a non vendere le proprietà ma di affittarle a cifre esororbitanti, come la villa sul Lago di Ginevra di Michael Schumacher in affitto a 19 mila euro al mese oppure Keith Richards dei Rolling Stones, che affitta la sua Rocky Point Villa nell’arcipelago delle isole Turks e Caicos a sei mila euro a notte.

Ma altri esempi non mancano.

15 500 euro a notte per The Residence sull’isola privata di Parrot Bay di proprietà dell’attore Bruce Willis.

Richard Branson, patron della Virgin Records, affitta la sua isola privata Necker Island nelle Isole Vergini a 38 100 euro la settimana o in doppia a 19 000.

Alcuni luoghi di vacanza e in particolar modo certi luoghi di charme sono da sempre cari, che si tratti di una stanza d’albergo o una proprietà.

Così sono sempre più spesso le ville affittate a cifre esorbitanti, come
l’agenzia immobiliare Tirelli and Partners che il mese di luglio e agosto ha affittato una villa a Portocervo -700 metri quadri con 6 stanze, 6 bagni e porticciolo privato – a 200 mila euro.

Come in questo caso, sono spesso i turisti stranieri a prendere in affitto queste ville per decidere se acquistarle dopo il termine del contratto di locazione.

E recentemente le cifre record per la nota agenzia immobiliare non sono mancate:
per il periodo natalizio un bellissimo chalet a Sankt Moritz è stato locato a 150 mila euro per una settimana.

Se si considera che Sankt Moritz ha una popolazione di residenti di poco più 5000 abitanti e che tra hotel e case in affitto si arriva a 13.000 posti letto si capisce il business che gira intorno agli affitti di lusso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.