Settimana della Moda di Parigi – Issey Miyake, Chanel, Ungaro, Balmain e Balenciaga

di Benedetta Guerra 2

Oggi continueremo l’argomento moda (iniziato ieri sulla settimana della moda parigina), parlando di alcune delle sfilate che stanno attraversano Parigi. Ebbene si, la Settimana della Moda di Parigi sta riscuotendo molto successo proponendo le nuove collezioni per la stagione invernale autunno inverno 2009/2010.

Dopo Jean Paul Gaultier, Christian Dior, Givenchy, Vivienne Westwood e Marithé & Francois Girbaud, oggi inizieremo con il passare al setaccio la sfilata di Issey Miyake.

Miyake ha proposto una collezione molto particolare, Dai Fujiwara, il direttore artistico della maison, si è ispirato all’arredamento tipico Giapponese. I maestri Katateki hanno collaborato alla sfilata con grande entusiasmo ispirandosi al principio di movimento. Pantaloni con risvolti a contrasto, altri molto vaporosi, pieghe poste lateralmente e arricciati sulle caviglie.

Le giacche sono particolari, alcune hanno il collo a scialle, altre hanno una linea stretta e colori vivaci, per non parlare dei modelli A Poc con influente ispirazione verso gli anni ottanta, maglie larghe, a rete e dai colori esplosivi. Molto belli gli abiti da sera, in organza a molteplici strati.

Nulla da dire alla maison Chanel, che durante la passerella parigina ha sconvolto gli animi di tutte le fashion addicted. Karl Lagerfeld ha creato una collezione autunno inverno 2009/2010 molto elegante.

Durante la sfilata Lagerfeld ha proposto delle gonne molto strette in vita, abiti eleganti, pantaloni con vita alta e giacche, inoltre ha presentato un completo composto da due pezzi di lana bouclé in nero. Calze di maglia, maxi maglioni, colori come il verde celadon e il rosa baby mixati a mini borse porta tutto.

Ora è il momento della collezione di Ungaro, disegnata da Esteban Cortazar, che ci propone dell’abbigliamento invernale basato su cachemire, pois e lana. I pois invadono la sfilata, dai vestiti alle giacche, dai leggings alle gonne e su tessuti etnici.

Catene impreziosiscono le giacche, guanti e borsette dallo stile rock, giacche nere a redingote (fantastiche) per una sfilata che oltrepassa il muro della moda, in cui il giovane stilista della maison ha esaurito, speriamo di no, la sua creatività.

Ora passiamo a Balmain, che per la settimana della moda di parigi, nonché per la prossima stagione fredda, ha creato una collezione ispirata agli anni settanta, fatta di paillettes, gonne microscopiche con cerniera, pantaloni larghi e abitini sexy.

Christophe Decarnin designer di Balmain, ha creato abiti bustine e tubini pieni di Swarovski, stivaletti in pelle con fibbie e giacche con spalle squadrate anni ottanta.

L’ultima maison, ma non per importanza è Balenciaga, che per la collezione autunno inverno 2009/2010 ha creato degli abiti eccezionali. Lo stilista della maison, Nicolas Ghesquière ha creato una linea particolare, con gonne drappeggiate, abiti in seta, giacche con spalle squadrate, tailleur giacca e pantalone a sigaretta e scarpe con plateau.

Forse se una leggera aria di ritorno agli anni ottanta?

Commenti (2)

  1. salve! non ho capito come si partecipa a questo concorso della G star qualcuno può darmi delucidazioni!?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.