Primavera estate 2009 – i fiori sono cool

di Benedetta Guerra 1

La prossima primavera estate 2009 sarà all’insegna dei motivi floreali, numerose collezioni di stilisti famosi, sono strapiene di fiori.

La prima maison è Chanel, che al di là delle tradizionali camelie, ha creato per l’estate 2009, una collezione di accessori moda che farà impazzire tutte le fashion victime. La doppia C con piccoli e teneri fiori, fibbie, collane di perle, bracciali e orecchini con lo stesso motivo rigorosamente in stile anni sessanta, abbinati a copricapo molto chic.

La maison Hermes non è da meno, il foulard 90×90 in seta fucsia e tempestato di margherite è davvero cool, delicato ed elegante, perfetto per le giornate ventose primaverili.

Gucci, ha creato una collezione di accessori davvero glamour, un trionfo di fiori, come la Tote Bag in cuoio bianco e nero, con dettagli in pelle blu, logo e mosaico fatto di fiori e fenicotteri. Molto glamour!
Valentino propone la Couture Shopping Petale, molto elegante, con fiori fatti in tessuto.

Viktor & Rolf non si smentiscono mai, la loro collezione è bella, elegante, chiamata Striped Collection Atelier Swarovski.

Roger Vivier ha stupito tutti con i suoi fiori stilizzati su delle fantastiche scarpe le Celia Tiffany e per la borsa MicroCelia.

Bulgari ci propone l’anello flora, dominato da acquamarina gigante a forma di fiore, borse e pochette per la sera con intarsi preziosi.

Marc Jacobs per Louis Vuitton crea qualcosa di sorprendente, scarpe, bracciali impreziositi da petali dalle mille sfumature cromatiche.

Insomma la moda floreale sta tornando, e questa volta sarà presente nel nostro guardaroba per molto, molto tempo!

Commenti (1)

  1. ragazze, le borse di Gucci della foto sono carinissime!!! qualcuno sa da quando saranno disponibili e che prezzo avranno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.