Orologi di lussi: Rolex modello Datejust

di Redazione Commenta

Spread the love


Penso di dare ragione a chi ritiene che nessun altro orologio è progettato come un Rolex. Se rimandiamo le lancette del tempo indietro di oltre 65 anni, fu nel 1945 che Rolex introdusse per la prima volta uno dei modelli che diventarono una pietra miliare dell’alta orologeria.

Venne chiamato Datejust e fu il primo orologio da polso con la data.alcuni anni dopo fu aggiunta un’esclusiva lente d’ingrandimento Cyclope, ormai universalmente riconosciuta come un elemento distintivo di Rolex. Il Datejust II, quello attualmente in produzione, ha un diametro di diametro di 41 mm ed è la naturale evoluzione di un classico. Nelle sue denominazioni il modello Rolesor è sicuramente tra i più apprezzati, anche grazie all’elegante combinazione dell’acciaio 904L e l’oro giallo 18 carati.

Tante sono le innovazioni che Datejust ha subito nel corso della sua lunga e gloriosa storia. Nei primi modelli il datario iniziava a muoversi alcune ore prima della mezzanotte. Poi, dieci anni dopo,  il nuovo meccanismo rese lo scatto immediato e venne aggiunta una lente Cyclope che grazie a una finestrella posta nel quadrante, ingrandiva la data di due volte e mezza per facilitarne la lettura. Una piccola grande idea.

Una cassa Oyster è come se fosse una cassaforte:  Soltanto i rivenditori autorizzati Rolex hanno l’esperienza e l’attrezzatura idonea per accedervi. Come mai? la cassa è avvitata ermeticamente  grazie ad una forza di torsione pari a cinque Newton per metro. Il fondello di un Oyster protegge il movimento da urti, pressione, polvere, acqua e da qualsiasi altro Fattore.

Sul quadrante sono incise quattro  parole: Superlative Chronometer Officially Certified. Cosa significa? Che l’orologio è stato per 15 giorni e 15 notti è stato testato dalle norme rigorosissime del Contrôle Officiel Suisse des Chronomètres che rilascia la certificazione CoSc esclusivamente ad ogni singolo cronografo che abbia dimostrato un’assoluta precisioni anche in differenti posizioni e temperature. Cosa non per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.