E’ successo in India, dove i cattolici rappresentano l’1,5% della popolazione, ovvero circa 17 milioni su 900 milioni di indù.

Un parroco di Goa, ex colonia portoghese, ha deciso di rifiutare le celebrazioni di quei funerali in cui sono deposti oro o gioielli nelle bare dei defunti.

La decisione è scaturita dopo l’ennesima profanazione di una tomba compiuta in uno dei raid notturni per l’incetta di oro e preziosi rubati all’interno delle bare.

La notizia è stata diramata da Ucanews, notiziario della chiesa cattolica asiatica, preoccupata per l’accanimento della maggioranza indù contro i cattolici che in India sta sta degenerando in un progrom anti-cristiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.