Il museo Mercedes Benz a Stoccarda

di Redazione Commenta


La Casa Automobilistica tedesca Mercedes Benz possiede a Stoccarda un museo storico che rivive i momenti salienti delle frecce d’argento sia per quanto riguarda i modelli in produzione sia riguardo alle vetture da gara.

E’ un museo unico nel suo genere: Non c’è al mondo casa automobilistica che abbia un parco vetture storiche così completo e esaustivo.

120 anni di storia esposta in una superficie di 16 500 metri quadri disposta in 9 piani, 160 vetture, oltre 1500 cimeli esposti.

Numeri che rendono l’idea dell’immenso patrimonio storico della Mercedes.

Aver localizzato a stoccarda il museo Mercedes non è stata una scelta casuale.

A Stoccarda infatti sorge la nuova sede dello stabilimento di Untertürkheim, a pochi passi da grandi colossi come Daimler, Porsche, Bosch, Celesio, Mahle, Hewlett-Packard e la IBM.

Il museo è strutturato attraverso 2 percorsi tematici.

Un primo percorso si snoda inizialmente con 7 sale dedicate al mito, ripercorrendo in ordine cronologico la storia delle vetture Mercedes.

Ottima la documentazione storica che non potrà che arricchire l’interesse di tutti gli appassionati.

Il secondo percorso invece riguarda 5 sale di tematiche indipendenti.

80 metri poi congiungono il museo con il Mercedes Benz Center con una gallerie denominata Passage una sorta di passaggio temporale tra il passato e il presente.

La Mercedes fu fondata nel 1902 dalla Daimler Motoren Gesellschaft fino al 1926.

Nel 1926 ci fu una fusione con la società Benz da cui nacque il gruppo Daimer Benz, fino al cambio del nome in Mercedes Benz.

La sua storia si lega fortemente con i successi sportivi a partire dagli anni ’30.

E una curiosità storica spiega perchè le vetture in gara della Mercedes vennero ribattezzate Frecce d’Argento.

Nel 1934 fu introdotta una nuova regola dall’Associazione Internazionale degli Automobile Club per le gare automobilistiche riguardanti il peso complessivo delle vetture fissato come limite massimo a 750 kg.

Appena un kg di troppo impongono alle Mercedes un impedimento al Gran Premio del Nurburgring, prontamente risolto Alfred Neubauer che su consiglio di Von Brauchitsch fa cartavetrare la livrea delle vetture asportando la vernice, fino al riaffiorare della scocca lucente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.