Michael Jackson: all’asta i suoi mobili e alcuni cimeli

di Giulia Ferri Commenta


Non ancora volge l’anno dall’improvvisa scomparsa del Re del Pop Michael Jackson che ancora si discute della sua morte.

E’ inevitabile viste le circostanze sospette che sembrano imputare al medico Conrad Murray delle risponsabilità riguardanti una massiccia somministrazione di Propofol che avrebbe causato l’arresto cardiaco che in quel 25 giugno 2009 spense la stella più luminosa del firmamento della musica moderna.

Nel frattempo il business oltre la morte ci svela tante curiosità legate alla vita privata di Jecko e lo fa nella maniera più triste vendendo qualunque a chiunque, ovviamente per una cifra che sia record.

E oggi ci troviamo a parlare dell’asta curata da Julien’s Auction che il 25 giugno 2010 – il giorno del primo anniversario della sua morte – batterà all’incanto 22 mobili della casa londinese insieme a vestiti appartenutegli e diversi cimeli autografati.

La casa era stata affittata per una lunga serie di concerti in programma alla O2 Arena e i mobili sono stati commissionati all’azienda italiana colombostile.

L’asta si terrà al Planet Hollywood Resort e Casino di Las Vegas in occasione del Music Icons.

I mobili provengono dalla collezione privata Colombostile, tra questi troviamo un divano a 9 posti con oro 24 carati da 215 mila dollari, una poltrona modello zar e una con pelliccia di leopardo oltre un mobile in stile neoclassico italiano disegnato su commissione dall’artista Maurizio Chiari e fatto in Italia.

All’asta anche alcuni suoi indumenti personali e i suoi costumi indossati nel video Beat It:
canotte smanicate e la giacca in pelle rossa.

Inoltre anche cimeli autografati come il casco del XXVII Superbowl, in cui Michael Jackson suonò la campana dell’intervallo e una maglietta autografata per Bush.

aessere venduti anche i suoi quadri che lo ritraevano in pose da imperatore dall’artista David Nordhal.

Purtroppo andrà via anche uno dei suoi oltre 600 premi vinti in carriera, l’Mtv Moonman Award, premio ricevuto per Scream nel 94-95 come migliore video musicale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.