La Fondazione Vasarely ha fatto una buona Asta – le opere del fondatore vendute il doppio della stime iniziali

di Redazione Commenta

Spread the love

L’asta per la riabilitazione della Fondazione Vasarely (di cui avevamo parlato in un post precedente), che si è tenuta presso l’Hotel Drouot a Parigi ha avuto un buon riscontro.

Secondo le stime effettuate prima della vendita, i 150 lotti firmati Victor Vasarely, grande maestro dell’arte optical, avrebbe consentito la raccolta massima di 150 mila euro, ma così non è stato.

La vendita di sabato 7 marzo non ha raccolto 150 mila euro, ma il doppio delle stime 305,581 mila euro, per un importo di gran lunga superiore.

E’ stato venduto l’acrilico Reess, venduto per 68 mila euro, Ostor a 57 mila euro e Sures a 31,2 mila euro.

Il figlio dell’artista, Pierre Vasarely ha così detto:

Sono davvero soddisfatto di questo risultato. Questo ci permetterà di prendere in considerazione il futuro culturale della Fondazione. Saremo in grado di rivedere il suo funzionamento e lavori di restauro. E ‘nostro Atto II della Fondazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.