La casa di Norah Jones a New York

di Sara Mostaccio Commenta

Un’altra residenza di lusso, un’altra dimora da vip, questa volta parliamo della casa di Norah Jones a New York. L’artista l’ha acquistata da pochi mesi nel quartiere di Brooklyn.

La cantante che ci ha deliziato con alcuni dei suoi più grandi successi musicali ha comprato la casa che è stata anche set del film Mangia, Prega, Ama con Julia Roberts del 2010. Avete riconosciuto le ambientazioni?

Benché l’artista sia una persona molto riservata, che tiene alla privacy e non diffonde notizie sulle propria vita personale, l’informazione è trapelata per via dei documenti ufficiali d’acquisto. La vendita risale al Maggio scorso e la cifra sborsata per assicurarsi la magnifica casa è di 6 milioni e 250.000 dollari. Da capogiro a dir poco.

La casa si zona trova nella zona di Cobble Hill, New York, ed è nata come caserma dei pompieri nel 1840. Conserva ancora la sua struttura originaria ma si accede da una deliziosa porta rossa. Nel corso degli anni è stata trasformata in abitazione e in set cinematografico e fino a poco tempo fa era suddivisa in due case diverse in cui vivevano due famiglie. La cantante ha riunito gli spazi per disporre di un appartamento più ampio e confortevole dove vivere con il compagno e il figlio.

Ed è ampio eccome visto che si estende per ben 2125 metri quadrati nei quali i tre abitanti dell’enorme casa rischieranno probabilmente di perdersi. Gli ambienti sono magnifici, con alti soffitti, pareti di mattoni, grandi caminetti in muratura. La casa si sviluppa su due livelli e ha anche una splendida veranda in ferro su cui si affaccia una delle camere da letto. Notevole la cucina in stile diciannovesimo secolo. C’è inoltre grande terrazzo con giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.