L’auto più costosa del 2013

di Redazione Commenta

Qual è la macchina più costosa del 2013? Alcuni potrebbero rispondere che si tratta della Lamborghini Veneno Roadster, presentata lo scorso ottobre con evidente orgoglio lo scorso ottobre dalla casa automobilistica, un vero e proprio gioiello dell’ingegneria meccanica italiana, ma non è così.

L’auto più costosa realizzata nel 2013 è la Maybach Exelero totalmente personalizzata che è costata al suo nuovo proprietario ben otto milioni di dollari, a fronte dei poco più di cinque della Lamborghini precedente.

Si tratta di due modelli molto diversi tra di loro che rispondono ad esigenze di guida altrettanto diverse. Vale comunque la pena dare uno sguardo ad entrambi, consapevoli che guidare una macchina così resterà probabilmente un sogno.

Lamborghini Veneno Roadster

Foto | www.luxuryseekersonline.com

Solo nove esemplari disponibili che verranno tutti consegnai entro il 2014, dalla Lamborghini fanno sapere che la Veneno Raodster è una delle automobili più estreme mai costruite: si tratta di una hypercar dall’aspetto molto aggressivo, senza tettino e capace di raggiungere le 221 miglia orarie in pochissimi secondi.

Presentata in occasione del 50° anniversario della casa automobilistica italiana, sarà realizzata in solo nove esemplari, tutti quanti in consegna entro il 2014.

Maybach Exelero

Foto | Cameron Spencer/Getty Images

Dimensioni esagerate per questa berlina di costruzione tedesca che, spinta da un motore V12 bi-turbo da 6 litri in grado di sviluppare la potenza di 700 cavalli, va da 0 a 100 km7H in solo 4,4 secondi e può raggiungere una velocità massima di 351,45 km/h.

Di Maybach Exelero ne esiste solo una, e il suo prezzo di otto milioni di dollari, circa 5,4 milioni di euro, è dovuto alla customizzazione dell’auto voluta dal suo proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.