Auto di lusso: Lamborghini Matador

di Sara Mostaccio Commenta

Il marchio Lamborghini ci ha abituato a creazioni di design che lasciano a bocca aperta non solo gli appassionati di automobili ma anche chi ammira lo stile avveniristico, accurato e originale che nelle proposte della casa automobilistica si sposa a ingegneria di alto livello e a meccanica che non resta indietro.

Timon Sager si è ispirato alle più interessanti linee delle intramontabili Diablo e Countach e ha aggiunto una spolveratina di Aventador per creare il nuovo concept che conquisterà tutti gli appassionati di auto di lusso e conquista anche chi una Lamborghini non potrà mai permettersela nel proprio garage.

La nuova auto di lusso, che per il momento è solo in fase di progettazione, si chiama Lamborghini Matador ed è incredibilmente bella nella linea ma studiata soprattutto per essere funzionale, scattante, aerodinamica e avveniristica sotto ogni profilo, da quello del design a quello meccanico.

Tutti gli elementi che compongono questa auto nascono per essere al servizio della funzione non meno che dell’estetica. Il grande tetto panoramico, le telecamere posteriori che sostituiscono gli specchietti retrovisori, i tubi di scappamento ispirati ai jet e tutti i dettagli di sapore futuristico costruiscono la visione esatta di un’auto dall’anima sportiva.

Non mancano gli aspetti formali caratteristici del disegno Lamborghini e il linguaggio estetico è quello che rende subito riconoscibile una creazione della casa automobilistica di lunga tradizione, dalle superfici pulite all’idea di un corpo unico.

C’è però sempre spazio per sperimentazioni ardite che sono in questo caso anche cromatiche e non solo costruttive: scoprite in gallery tutta la gamma di possibilità per colorare un’auto che saprà farsi notare non solo per le sue linee ma anche per la sua verniciatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.