Profumi di lusso: Goldea di Bulgari

di Sara Mostaccio 1

Goldea di Bulgari aspira al premio come Miglior Profumo 2016 tra le fragranze di lusso lanciate di recente che partecipano all’ambito concorso dell’Accademia del Profumo. Si tratta infatti di una delle novità appena proposte dalla maison romana.

goldea di bulgari

A idearne il bouquet è stato Alberto Morillas che ha già collaborato con i più grandi nomi della profumeria e della moda mettendo al loro servizio il suo celebre naso. Per questo jus si è puntato su una creazione olfattiva di tipo floreale e orientale.

Goldea rende omaggio a Cleopatra, donna e dea insieme, ispirandosi alla magnificenza dell’oro che è quello sontuoso e scintillante del metallo prezioso ma anche quello potente del sole. Al centro della fragranza risalta però il muschio, un accordo che i profumi di Bulgari amano sempre molto.

Le note orientali della fragranza si sposano a tocchi olfattivi radiosi come il bergamotto, i fiori d’arancio e il lampone, che esplodono in testa. Nel cuore invece il profumo diventa subito più caldo con gelsomino, yalang ylang delle isole Comore e muschio ambrato reale. In chiusura il jus si sigilla con papiro egiziano e patchouli dorato.

Lo splendore di questa fragranza, caratterizzata da note così piene di luce, si riflette anche nella splendida confezione tutta d’oro, sia nel cristallo che assume i bagliori della fragranza che nel tappo, un vero piccolo capolavoro di gioielleria, in cui peraltro Bulgari per tradizione eccelle. La sua forma stessa ripete la simbologia che attraversa tutta la creazione, ricordando il disco solare che i faraoni indossavano come simbolo del loro potere divino.

Le medesime linee sono riprese dal flacone tondeggiante e non manca neanche il richiamo al motivo del serpente, ricorrente tra le creazioni di casa Bulgari oltre che direttamente legato alla leggenda della morte di Cleopatra.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>