Shanghai 2010: Il padiglione Italia vince l’Expo Cup su Web

di Giulia Ferri Commenta

Probabilmente la disfatta della nazionale ai Mondiali di Calcio Sud Africa 2010 resterà una macchia indelebile negli annali del calcio nostrano, però quest’anno possiamo consolarci con una brillante vintoria, ottenuta in altro campo: il Padiglione Italia ha vinto l’Expo Cup, il contest che si è tenuto sul sito cinese QQ, frequentatissimo social network con un miliardo di iscritti.

A partecipare al sondaggio di preferenza sono stati i 32 paesi che hanno partecipato ai Mondiali. La finale stavolta si è svolta tra noi e gli inglesi (anche per loro brutto mondiale).

Al terzo posto la Francia (sembra quasi una rivincita) che ha battuto il Brasile alla finale per il terzo e quarto posto. Bella soprpresa per i Carioca che sono riusciti a ritagliarsi un posto tra lo strapotere dei padiglioni europei.

Non è solo un gioco. Le votazioni espresse su QQ ci permettono di stampare una chiara fotografia delle preferenze della fascia più giovanile del popolo cinese. E questa non è quella che fa la fila solamente per farsi timbrare centinaia di passaporti dell’Expo. Molti di loro – e sono milioni – guardano con interesse e ammirazione l’evoluzione del design e della tecnologia applicata alle fonti rinnovibili del nostro paese.

La riprova è nelle visite reali. Finora – e mancano ancora 3 mesi alla chiusura dell’Expo – Il padiglione italiano detiene il primato in quanto a visite ricevute: 3 milioni di visitatori con una media di 40.000 ingressi al giorno.

Tra i visitatori anche presenze eccellenti come quella di qualche giorno fa dell’attore americano Robert De Niro, che ha lontane radici italiane (i bisnonni provenivano da Ferrazzano, in provincia di Campobasso, in realtà il cognome d’origine è Di Niro). Dopo la visita al Padiglione degli Emirati Arabi, De Niro si è recato al Padiglione Italia e si è intrattenuto nella sala Vip del ristorante Caravaggio insieme a Beniamino Quintieri. Un’altro successo targato Made in Italy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>