Shanghai Expo Group presenta il padiglione del Made in Italy Shanghai Italian Center

di Benedetta Guerra Commenta

Quasi tutti i padiglioni dell’Expo 2010, sono stati smantellati dalla municipalità di Shanghai, e tra i padiglioni, una delle eccezioni che è rimasta intatta è quello dell’Italia, che ora e in terra straniera, si trova ad avere il suo primo Italian Center che si espanderà negli ex padiglioni di Olanda e Lussemburgo.

La Shanghai Expo Group, la società pubblica che gestisce area, tramite la mediazione con il Ministero degli Affari Esteri ha accordato con un gruppo di aziende private e di istituzioni pubbliche interessate ad utilizzare il Padiglione per la promozione in Cina.

Insieme ai partner fondatori dell’iniziativa come Ferrari, Istituto Marangoni, Fondazione Altagamma e Lai Sun Group hanno già aderito Bulgari, Guzzini e Tecnogym.

LO Shanghai Italian Center, diventerà una vetrina made in Italy in Cina, e di contro i cinesi metteranno la struttura e incasseranno i proventi delle vendite dei biglietti d’ingresso, mentre gli italiani dispenseranno idee e contenuti per aver prezzi non esagerati per gli spazi dove organizzare gli eventi.

Fonte | Pambianconews
Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>