Expo Shangai: fino al 31 ottobre la grande Esposizione Universale

di Redazione Commenta


Si è inaugurata il Primo maggio l’Esposizione Universale di Shangai, che fino al 31 ottobre mostrerà a caratteri generali l’immensità della città.

Si parla di oltre 4 miliardi dollari spesi, per un’esposizione che batte tutti i record. Dal numero dei paesi partecipanti all’area espositiva, al numero di visitatori previsto.

L’intera area dedicata all’Expo 2010 ricopre oltre 5 km quadrati, divisa dal fiume Huangpu che divide la zona ribattezzata Pudong dall’altra riva ribattezzata Puxi.

5 sono le zone dell’Esposizione Universale:
La Zona A che ospita il padiglione cinese e i paesi asiatici; La Zona B che ospita i padiglioni dei Paesi del sud-est asiatico, quelli dell’Oceania, delle organizzazioni internazionali, i padiglioni tematici, il World Expo Centre e un teatro per gli spettacoli (Expo Performance Centre);
La Zona C che ospiterà i padiglioni di America, Europa e Africa più un parco di divertimenti di circa 10 ettari; La Zona Dche ospita gli edifici recuperati da alcune antiche fabbriche cinesi e riconvertita a esposizioni pubbliche e scambi culturali e La Zona E che ospita i padiglioni delle aziende, i padiglioni della Civilizzazione Urbana e dell’Esplorazione Urbana e la zona Urban Best Practice.

dando un’occhiata al Padiglione dedicato all’Italia, non si può non rimanerre colpiti dal talento e l’ingegno nazionale che sa come sfoggiare il meglio di se nelle occasioni che contano e che fanno ben sperare per l’Expò di Minalo nel 2015.

L’italia partecipa con una grande istallazione multimediale in cui vengono proiettate immagine delle più belle piazze e opere d’arte italiane.

Si chiama Italia delle Città e offre allo spttatore una visione a 360°, proiettandolo al centro di un’esposizione dinamica, bucolica di un paese che ha da mostrare qualcosa di inimitabile e senzatempo.

Al centro della sala, il bozzetto originale di bronzo del Perseo di Cellini.

Il Padiglione, realizzato esclusivamente con materiali riciclati è stato inaugurato alla presenza del ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, del Commissario Generale del Governo italiano per l’Expo 2010 Beniamino Quintieri e dell’ambasciatore d’Italia in Cina Riccardo Sessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.