Salone di Ginevra 2010: Bugatti Galibier 16C

di Giulia Ferri Commenta


E’ stata presentata al Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2010 la nuova Bugatti Calibier 16C, un mix estremo di lusso, sportività, velocità e potenza.

Con i suoi 16 cilindri a W da 8 litri a trazione integrale, il potentissimo motore di 8 mila di cilindrata eroga una potenza di 1001 CV per una velocità massima di 350 km/h.

Per chi prova emozioni forti guardando le monoposto di Formula 1 potrebbe non reggere nel vedere un bolide da 5,30 metri sfrecciare a una velocità inaudita soprattutto se si parla di una super-ammiraglia.

Alcuni particolari del design della livrea rivelano il carattere estremo celato dalle forme sinuose e morbide della carrozzeria:

8 scarichi cromati disposti 4 per parte, la linea di profilo longitudinale lungo il cofano, il tetto e il bagagliaio, l’amplia griglia anteriore della calandra.

Come i particolari esterni minuziosi ed esclusivi:
L’incisione corsiva Galibier sopra i passaruota anteriori, le luci a led disposte in forma circolare rispetto a un blocco ottico “schiacciato” e 2 sportelli separati per il cofano motore.

Gli interni sono un trionfo del lusso: pelle di primissima qualità con incisioni del logo Galibier e legno di radica con incisioni Ettore Bugatti, orologi e quadri strumento Parmigiani Fleurier e nel bagagliaio un set di valigie e ombrelli personalizzati.

La produzione della Bugatti Galibier 16C è prevista per il 2012, in sostituzione della Bugatti Veyron.

Ovviamente costruzione e assemblaggio è interamente eseguita a mano, esclusivamente per odinativi accuratamente selezionati dalla casa automobilistica.

Il prezzo si aggira intorno a 1 milione e 300 mila euro.
Optional esclusi.

Nello stand di Bugatti al Salone di Ginevra oltre alla Bugatti Galibier 16C è stata esposta anche una Bugatti Veyron Grand Sport.

Non si tratta di auto in prima visione al pubblico assoluta, la Bugatti Galibier era stata mostrata nel 2009 alla Galleria d’arte Ace Gallery di Beverly Hills in occasione del Salone di Los Angeles, ma quello fu un evento per pochi selezionatissimi fortunati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.