Il Gruppo di abbigliamento svizzero di lusso, Richemont, nel quarto trimestre ha avuto un brusco calo delle vendite.

Nel giro di un anno, il famoso brand, ha visto le entrate trimestrali in netto declino, scese da 1673 a 1552 miliardi di euro, con il peggior risultato negli Stati Uniti, dove le vendite sono state ridotte di un quarto.

Richemont, nonostante abbia un portafoglio di marchi notevole ( Jaeger – LeCoultre, Piaget e Baume & Marcier) per la gioielleria (Cartier e Van Cleef & Arpels) sembra rimanere comunque in acque burrascose.

Bref, il numero due nel mondo del lusso, vede anch’esso un ombra nel futuro del brand, nonostante il 2008 sia stato positivo, ed ha visto un grande aumento delle vendite del 10% dall’inizio di questo anno, sente che la crisi è vicina.

Sarà forse la fine del lusso? Per ora, parlare di catastrofe nel settore del lusso mi sembra avventato, ma nella vita si sa, basta un nulla per cambiare le carte in tavola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.