Orsetto Giles Deacon con Swarovsky venduto a cifra record della collezione Designer Pudsey

di Redazione Commenta

Christie’s ha curato un’asta a scopo benefico, il cui ricavato è andato interamente devoluto all’Associazione Children in Need. L’oggetto dell’asta era uno speciale orsetto customizzato da 30 dei più grandi stilisti e Maison del prèt-à-porter mondiale, tra i quali Versace, Tom Ford, Mulberry, Alexander McQueen e Gucci. Su Mondomodablog, potete vedere una ricca gallery dei preziosi Teddy Bear, ma adesso scopriamo quale orsetto ha fatto incassare una cifra record.

152.000 sterline in una sola notte frutto della vendita di 19 orsetti customizzati dai famosi designer. E’ stata la versione preziosissima realizzata da Giles Deacon, la più pagata, un caleidoscopio di colori, fatto di ricami e cristalli Swarovsky, portato a casa per 24.000 sterline dalla modella Isabeli Fontana. Il secondo protagonista più desiderato è stato quello firmato Louis Vuitton, pagato ben 20.000 sterline.

L’orsetto di Pail Smith è stato battuto per 2.400, mentre quello decorato con una delle fantasie di Pucci multicolor classica ne ha realizzate 2.100. 3.000 sterline per i due orsetti floreali di Balenciaga e un’altra cifra importante è stata riscossa da Vogue, con l’orso vestito di un mix & match di cover del magazine, 8.000 sterline. Missoni realizza 4.000 sterline, stessa cifra che è stata pagata per anya Hindmarch, ma tutti gli altri son rimasti invenduti, immagino per il prezzo fissato di base troppo alto, visto che si parla di Gucci Burberry e Versace per esempio.

Via | Fashiontelegraph

 

 

 

http://www.graziadaily.co.uk/fashion/news/last-night-at-the-designer-pudsey-auction

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.