John Galliano per Dior – Haute Couture

di Redazione Commenta

L’ultima collezione di Dior, disegnata dal fantastico John Galliano è stata una vera e propria bomba. Balze, voilant, ruches, crinoline, lo stilista si è sbizzarrito per bene, prendendo spunto dai quadri di Vermeer ed altri pittori olandesi.

La collezione ha un forte impatto scenico, la definirei teatrale, con maniche a puffy, collari in pizzo, la linea è stata creata per essere più Dior di Dior, un austerità chic come la chiama Suzy Menkes.

John Galliano ha unito più elementi possibili della maison Dior, ha creato una sorta di legame tra passato e presente in una maniera geniale, creando una linea primavera estate 2009, fantastica, raffinata, estrosa ed eccentrica.

Bernard Arnault, presidente e direttore generale di LVMH Moët Hennessy Louis Vuitton ha così detto:

Questa collezione è qualcosa che fa sognare!

La sfilata ha avuto luogo a Parigi, in mezzo ad una cortina di vetrate colorate, con cui lo stilista Galliano ha cercato di riprodurre l’animo della pittura fiamminga, l’austerità dei quadro di Van Dyck e la luminosità dei colori di Vermeer, cercando, come lui stesso ha detto: raggiungere l’anima di Christian Dior.

Fantastico è l’abito giallo con riccioli sotto la gonna che formano una specie di volume, queste maniche molto larghe e dei colli oversize, il vestito rosa tenue a balze, con cintura in vita, giacca dalla forma avvitata, collo enorme e taglio asimmetrico, per non parlare del vestito fucsia, con balze posteriori, scollo a barchetta, decoro lungo la maniche, con crinolina e una specie di cartucciera (quella che si usava durante gli esami di maturità) davanti.

La donna Dior – Galliano è frivola, ama sentirsi amata, è romantica come la stessa collezione, con pizzi su colli svasati sopra una camicetta e una gonna, fiori che avvolgono le gambe, insomma è stata una sfilata di alta moda davvero bella, con un evanescente sapore di glamour e romanticismo.

More Dior Than Dior è veramente glamour!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.