Dior e la “Tribal Chic” di John Galliano

di Martina Braganti Commenta

John Galliano, alla recenti sfilate parigine della “Paris fahion week”, ha lasciato tutti a bocca aperta; questa volta le sue muse sono state delle moderne masai, tanto da ribattezzare la collezione che ha creato per Dior, “Tribal Chic” (che a quanto si dice, pare sia stata influenzata proprio da un suo recente viaggio in Africa), che secondo lo stilista è:

Un ritorno alle origini della femminilità

(tanto più che la canzone voluta dallo stilista, durante le sfilte, è stata” Lei è sexy”)

Ed anche alla semplicità, visto che gli abiti proposti spaziano da gonnelline a pieghe bianche, a leggins neri; lo stile inconfondibile torna più forte che mai nei mini abiti di seta e pitone, in cui ritroviamo anche la tanto amata/odiata vita alta. Per la sera, abiti bustier, strizzatissimi o gonne trasparenti; dettagli very chic come cristalli e borchie.

Design vagamente esotico nelle scarpe, dove troviamo tacchi altissimi a forma di Dea Madre (simbolo della fertilità), con tanti decori e stretti nei laccetti; scarpe senza dubbio bellissime, ma un pò troppo da equilibriste.

Un cenno anche ai capelli delle modelle, tutti raccolti in strani chignon.

L’Impero di Dior, continua ad espandersi; le ultime stime danno come ottimi i clienti dei mercati di Cina e Russia.

Nella foto, la top model italiana Maria Carla Boscono, con una delle creazioni di John Galliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.