Il Bon Ton di Miss Gala Theo: la nascita

di Benedetta Guerra Commenta

Buon pomeriggio miei cari lettori, sono di nuovo io, Virginia Galatheo la vostra docente di Bon Ton, pronta anche questa settimana ad esaudire qualsiasi curiosità sull’arte del sapersi comportare.

Dopo una settimana passata a dar lezione di Bon Ton alla piccola Suri Cruise (è davvero difficile quella bambina), finalmente torno da voi con un interessante argomento … dopo le regole del battesimo, ecco come ci si deve compartare alla nascita di un bambino.

Per prima cosa la gravidanza viene annunciata a parenti ed amici dopo il compimento del terzo mese.

Entro il settimo mese la futura famiglia dovrà avere pronti il corredino della futura mamma e del nascituro, inoltre dovranno già essere stati scelti il fasciatoio, la culla, la carrozzina ed il passeggino.

Andiamo a vedere quale tipo di corredo occorre alla gestante:
– Mutande a rete usa e getta
– Assorbenti
– Camicie da notte per la degenza aperte sul davanti
– Una vestaglia
– Fascia post parto
– Camicie da notte con l’abbottonatura avanti per allattare
– Camicie da notte con abbottonatura su tutta la lunghezza per il parto
– Una bacinella (utile per la detersione intima)
– Reggiseno con coppe apribili per l’allattamento
– Coppette assorbenti latte
– Dischetti per la pulizia del Seno
– Sapone per l’igiene intima del corpo
– Prodotti per l’igiene personale
– Vari cambi di biancheria necessari per la degenza
– Pantofole

Corredo del neonato:
– Pannolini
– Body di lana o cotone
– Camicine
– Alcune paia di calzette
– Tutine di ciniglia
– Bavaglini
– Asciugamani
– Coordinati lenzuoli per culla
– 1 ciuccio
– 1 copertina di lana
– Bagnoschiuma per bagnetto
– Crema per il cambio
– Vestitini pesanti per l’uscita dalla clinica

Il giorno X la gestante si recherà nell’ospedale o clinca prescelta in accordo con il medico, ed il marito, la madre o una sorella provvederanno a fornire al personale delle lenzuola per la culletta, il completino da prima nascita in materiale pregiato, la camicina possibilmente in seta ed il fiocco da appendere fuori dalla camera della futura mamma.

Stando attenti agli orari di visita e alle condizioni della neomamma, è bene andare a trovare il nascituro e portargli un pensierino, mentre alla mamma vengono offerti fiori anche se ultimamente ne viene vietato l’ingresso in camera.

La mamma offrirà confetti, rosa o azzurri in relazione al sesso del nascituro, posti in un vassoio o in una ciotola d’argento, inoltre è anche in uso fare delle piccole bomboniere o sacchettini da offrire a chi ha omaggiato di un dono la mamma o il neonato.

Prima dello scadere del termine prescritto, il padre o chi ne fa le veci dovrà dichiarare il neonato all’Ufficio di Stato Civile del comune in cui è avvenuta la nascita e si presenterà con il certificato medico e con un documento di identità.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.