Elon Musk: Space X sta progettando il turismo su Marte a 500 mila dollari a biglietto

di Benedetta Guerra Commenta

Oramai i viaggi nello spazio stanno diventando qualcosa di concreto, basta pensare alla Virgin Galactic, ma ora, qualcuno ha in mente di fare altro, ossia un viaggio nel vicino pianeta Marte, una specie di (Total Recall – Atto di Forza).

Elon Musk, Ceo della Space X, ha parlato del suo nuovo progetto, ossia di portare i turisti facoltosi sul pianeta Marte tra qui ai prossimi 20 anni.

500 mila dollari e passa la paura! E’ questo il prezzo che si dovrà pagare per un viaggio sul pianeta rosso. Secondo Musk, tra un decennio e passa, sarà possibile per l’uomo medio, realizzare il sogno di un viaggio nello spazio.

Sir Richard Branson ha pensato bene ad un viaggio nello spazio, ma Musk vuole strafare e pensa ad un viaggio andata e ritorno dalla Terra a Marte. La Virgin per il turismo spaziale ha già la quota di 500 per i turisti, che hanno pagato 200mila dollari per un biglietto.
Curiosità: pensare che il 500simo turista è stato Ashton Kutcher.

Elon Musk vuole fare le cose in grande, e in una intervista alla Bbc ha detto che la sua Space X è uno dei nuovi partner commerciali della Nasa.

Secondo Musk, la tecnologia sta facendo passi da gigante e questo farà si che i costi diminuiranno e che sarà possibile una missione su Marte con costi contenuti e convenienti anche a livello finanziario.

Per andare su Marte, Muskha intenzione di usare un sistema di trasporto in grado di ri-carburarsi proprio su Marte, senza nessuno scarto per ovviare al costo del propellente. Il Ceo ha parlato di modifiche alla sua capsula Falcon 9 e Dragon che daranno modo di realizzare la prima missione con astronauti su Marte nei prossimi vent’anni.

Appena effettuato il primo lancio, partirà la vendita dei biglietti per i privati e facoltosi. Insomma, alla faccia di chi pensava che Marte fosse impossibile da raggiungere!!!! La prossima frontiera sarà Marte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.