Elie Saab – collezione autunno inverno 2009/2010

di Benedetta Guerra Commenta

C’è chi ama i colori scuri, c’è chi invece, per la prossima stagione fredda ha deciso di puntare tutti sui colori chiari, in particolare il bianco, sto parlando di Elie Saab, la stilista eccentrica.

Le foto che vedrete nella galleria immagini sono della sfilata tenutasi a Parigi durante la Settimana della moda, gli abiti della Saab, sono un chiaro esempio di eleganza, femminilità ed estro.

La stilista, libanese di nascita, ma parigina di adozione, è una stilista eccezionale, capace di unire in maniera perfetta l’eleganza ed un look moderno, stando attenta ad ogni dettaglio, ad ogni minimo particolare, cosa che la rende unica nel suo genere.

Abiti in total white, normalmente li definisco da gelataio, ma Elie è riuscita a farmi cambiare idea, attraverso i materiali usati, il raso, le perle, le linee vaporose e la luminosità delle creazioni.

Il bianco degli abiti si abbina magistralmente all’argento degli accessori, le camicie bianche con perle applicate emulano perfettamente le palle di ghiaccio, dei fiocchi di nevi, presenti in quasi tutte le creazioni della collezione autunno inverno.

Il vestito da sera, con la giacca maxi spalla da torero sembra essere un vero abito di neve, fatto di candida stoffa bianca, perle e dettagli ricamati perfettamente e bolero con spalle voluminose. La donna che avrà la fortuna di indossare almeno uno di questi eccezionali capi, sembrerà una vera e propria principessa d’inverno.

46 abiti in seta e chiffon, ricami in filo di seta e fiori appoggiati su tessuti trasparenti, paillettes, mini dress e abiti da sera, ma anche pantaloni aderenti, maglie monospalla, corpetti, cinte in broccato, volant, maniche svasate di mussola, organza incrociata, linee asimmetriche, delle vere e proprie opere architettoniche.

La collezione autunno inverno 2009/2010 della stilista libanese non è solamente fiabesca, ma anche delicata, con linee che nonostante siano spesso asimmetriche, riescono a bilanciare la struttura totale dell’abito.

fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.