Chiese sconsacrate in vendita – il boom della nuova stagione immobiliare

di Redazione 1

Spread the love

Dopo avervi parlato della Chiesa Toxteth sconsacrata divenuta abitazione nei pressi di Sidney, la mania di un area cristiana come residenza inizia ad andare di moda e viene messa sul mercato immobiliare.

Secondo Immobiliare.it anche in Italia, molte chiese sconsacrate stanno per essere vendute ad uso abitativo, come nel caso della chiesetta di Vergato, o quella di Lucca che verrà trasformatain un’abitazione a due piani con piscina.

A Firenze, nella zona di Careggi potete acquistare una chiesa di 170 metri quadrati a 780 mila euro, mentre ad Olevano sul Tusciano è in vendita una chiesetta del 1300 a 90 mila euro.

Questo fenomeno sembra stia prendendo piede dal nord al sud italia, la moda di trasformare un ex luogo di culto in abitazione sta facendo discepoli ovunque, a Volterra, per esempio una chiesa dell’850 DC è stata messa in vendita ad un costo di 1.650 milioni di euro.

Bellissimo il monastero con tanto di chiesa e campanile nei pressi di Cortona (AR) di mille metri quadri, 20 vani, con annessi due ruderi al prezzo di 550 mila euro.

Dopo il boom della vendita di ferrovie, fari come abitazione e fabbriche, quello delle chiese è un fenomeno in espansione, basta leggere i giornali stranieri per vedere Vendesi Chiesa, Chiesa all’asta, come per esempio sul New York Times, la maggior parte di esse fanno parte di religioni minori, è un fenomeno che ha preso inizialmente piede tra gli evangelici.

Molto clamore ha fatto la vendita della Chiesa Anglicana di Sant’Andrea nel Maryland, acquistat in un primo momento dal vescovo Joel Johnson, poi, a causa di del numero dei fedeli diminuito, acquistata a 700 mila dollari dalla Banca che aveva dato il prestito al vescovo, la Banca Talbot.

Marche, Umbria, Toscana, Campania, Veneto e molte altre ancora, sono le località in cui questa vendita sta facendo i migliori affari, la prossima volta cosa metteranno in vendita ad uso abitativo, un sottomarino del 15/18?

Fonte
Fonte

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.