Alfa nero, lo yacht di Nuvolari & Lenard con la spiaggia privata

di Valeria Douglas 1

Arriva direttamente dallo Studio Nuvolari & Lenard un megayacht di circa 82 metri classificatosi al trentesimo posto dei 100 yacht più grandi del 2008. La particolarità di Alfa nero – questo il nome – è la spiaggetta privata allestita a poppa. Ombrelloni, sdraio e tavolini che fanno da contorno ad una piscina situata al centro, in realtà un complesso sistema tecnologico dalla doppia funzione. All’occorrenza può infatti diventare un eliporto o una piattaforma per cene e spettacoli.

Gli interni sono realizzati da Alberto Pinto, mentre l’intero progetto è stato affidato, come dicevamo, al designer Dan Lenard e a Carlo Nuvolari, ingegnere navale. I due hanno spiegato:

Quando abbiamo iniziato a progettare Alfa Nero, volevamo pensare a qualcosa che lo distinguesse dagli altri yacht. Solo dieci anni fa il criterio delle dimensioni era distintivo: un 50 metri era un’imbarcazione grande e un 82 era grande abbastanza da emergere fra gli altri. Oggi, con il continuo aumento delle dimensioni, dovevamo essere più creativi. L’Oceanco 702 si riconosce per una caratteristica esclusiva, che gli conferisce personalità: una poppa lunga e bassa, con accesso al mare facilitato al massimo, una specie di ‘beach club’, che rende le linee eleganti e assicura agli ospiti un comfort eccezionale quando decidono di praticare sport e salire o scendere dal tender.


Tra le altre caratteristiche, la seconda sala da pranzo sul ponte superiore, con tavolo ovale per quattordici persone. Quattro le cabine dedicate agli ospiti, più gli alloggi per i ventisei membri dell’equipaggio che si trovano al piano macchine insieme alla cucina e ai servizi generali. Quanto agli esterni:

Lo stile degli esterni è stato sviluppato per ottenere i massimi risultati estetici in modo proporzionato, con una certa dose di aggressività, ma evitando eccessi o stravaganze, perché lo studio Nuvolari & Lenard punta sempre a risultati di pura bellezza senza artifici: così come una bella fanciulla non ha bisogno di truccarsi, qualsiasi opera architettonica, inclusi gli yacht, deve essere “genuina”.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.