Veuve Clicquot, lo champagne del 1893

di Redazione Commenta

Veuve Clicquot è uno dei nomi più famosi e raffinati nell’ambito delle Maison de Champagne a livello internazionale. L’etichetta, che nel 1775 ha commercializzato il primo Champagne Rosè, è ora protagonista di una particolare storia che sa di leggenda.

Prima c’era stato il ritrovamento, presso il castello di Torosay sull’isola di Mull in Scozia, della più antica bottiglia di Veuve Clicquot, garzie al castellano Chris James. Adesso, a regalare pezzi che si credevano ormai perduti, ci ha pensato il mare.

Tutto parte nel lontano 1916, quando una nave che trasportava le preziose bottiglie di champagne – da sempre uno dei vini favoriti dall’alta borghesia e della nobiltà europee – verso la famiglia reale, affondò al largo della costa della Finlandia, trascinando tutto il contenuto con sé.

Oggi l’Hotel Carlton Ritz di Mosca è riuscito a rilevare i duecento pezzi provenienti dal vigneto Heidsieck dopo la bonifica del relitto. E, per la gioia degli appassionati, la struttura ha messo in vendita questi pezzi da collezione, al costo di trecento mila dollari ognuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.