Tiffany&Co e Swatch Group: battaglia legale accesa

di Redazione Commenta

Tra i colossi Tiffany&Co e Swatch Group è una battaglia legale accesa. La causa scatenante della diatriba dei due colossi, è stata la fine del rapporto firmato nel 2007, che ha successivamente portato nel 2008 alla creazione della Tiffany Watch Co.

La Swatch ha presentato una richiesta di danni di 3,8 miliardi di franchi svizzeri, ma la grande azienda americana gli ha dato addosso richiedendo un risarcimento di 541,9 milioni di franchi.

Nel 2007 la collaborazione tra le due aziende è stata siglata da un accordo che le vedeva collaborare insieme, e dall’accordo è nata nel 2008 la società Tiffany Watch, responsabile dello sviluppo, produzione e distribuzione degli orologi Tiffany&Co.

Lo scorso autunno la società è stata sciolta da Swatch, con la causale di:

violazione grave dei rapporti contrattuali

A detta del gruppo Swatch, la gioielleria americana ha impedito lo sviluppo delle attività, facendo quindi rallentare la Tiffany Watch a causa di Tiffany & Co … ecco il perché della richiesta miliardaria.

L’azienda americana Tiffany&Co di conseguenza ha richiesto danni per milioni di franchi, poiché, secondo la maison americana, è stata Swatch a non fornire un adeguata collaborazione.

Ovviamente la Swatch risponde al contrattacco della Tiffany & Co dicendo che è una rivendicazione che “non ha alcun fondamento fattuale né giuridico“.
Per capirne e saperne qualcosa di più, bisogna attendere ancora un po’, anche se gli esperti della banca cantonale di Zurico (Zkb), hanno reso noto che molto probabilmente sarà la Swatch a ottenere il risarcimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.