Il tessuto mosaico di Sicis

di Sara Mostaccio Commenta

Oggi scopriamo un nuovo tessuto di lusso, più precisamente il tessuto mosaico di Sicis, un’azienda italiana specializzata proprio in questa lavorazione particolare dedicata ai rivestimenti di interni che ha riportato eccezionalmente su una fibra tessile, per un risultato del tutto inedito.

Per presentare in anteprima l’esclusiva collezione di tessili, Sicis ha scelto la fiera internazionale Maison&Objet che si terrà a Parigi dal 22 al 26 gennaio 2016. Si tratta solo dell’ultima tappa di un viaggio iniziato nel 2012 quando Sicis iniziò ad interessarsi di arredi allargando il proprio campo di interesse dal mosaico in senso stretto ad altri ambiti della casa.

L’arte musiva dunque si trasferisce dai rivestimenti delle pareti di bagni e cucine alle stoffe per i rivestimenti degli imbottiti, ma non solo. Le nuove stoffe si fanno preziose, hanno un carattere molto particolare e diventano decisamente esclusive. Con l’intervento dell’architetto Massimiliano Raggi nasce dunque una nuova linea di rivestimenti proposta per le pareti di casa ma traslata anche sui tessuti.

Si tratta soprattutto di velluto e viscosa ma c’è spazio anche per qualche declinazione in lurex e svariati tessuti di poliestere con finiture lucide oltre al classico cotone opaco. I diversi tessuti, con le loro particolari finiture, si sposano anche tra loro creando un gioco di riflessi, rimandi e differenti consistenze davvero originalissimo.

Sulle stoffe prendono vita e nuovo movimento tutti i pattern più noti dell’azienda, dagli andamenti monocromatici declinati in toni metallici fino ai celebri disegni Cosmati passando per i pannelli Dolium e i ramages Zaira. La tecnica scelta per riportare sul tessuto queste decorazioni tradizionalmente affidate alle tessere di materia dura è il Jacquard, lavorato dalle sapienti mani di artigiani italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.