Sparkling Wine Producer of the Year alle Cantine Ferrari

di Sara Mostaccio Commenta

Lo champagne francese quest’anno non ha conquistato il suo solito primato, il titolo Sparkling Wine Producer of the Year nel concorso internazionale che premia i migliori champagne del mondo se lo sono aggiudicato le Cantine Ferrari della famiglia Lunelli, in Trentino.

L’Italia è da sempre ai primi posti nelle classifiche internazionali dei vini migliori ma questa volta ottiene un riconoscimento ancora più appetitoso. Le bollicine italiane conquistano infatti un titolo ambito e prestigioso superando i cugini francesi che da sempre eccellono nella produzione di champagne. Già nel 2014 si era avuto il sorpasso con una produzione di bottiglie superiore.

L’edizione 2015 dello Champagne and Sparkling Wine World Championships ha dunque visto sul podio le Cantine Ferrari seguite dai produttori Charles Heidsieck e Luis Roederer che hanno conquistato il secondo e il terzo posto.

Si tratta di uno dei premi più prestigiosi del settore dal momento che è dedicato esclusivamente agli champagne ed è per di più organizzato da una delle personalità più autorevoli del campo, Tom Stevenson. Il quale ha dichiarato che questo premio è un riconoscimento al successo di un’azienda che ha dimostrato di avere tutte le caratteristiche dell’eccellenza. La famiglia Lunelli, dal canto suo, ha commentato il premio definendolo

“l’incoronazione del Ferrari Trentodoc a Metodo Classico in grado di primeggiare sui migliori champagne. Una medaglia.”

Non si tratta del primo riconoscimento di valore assegnato alle produzioni dei Lunelli. Infatti il Ferrari Perlé 2006 Trentodoc ha ricevuto il premio come Best Italian Sparkling Wine e diversi Trentodoc hanno fatto incetta di medaglie d’oro, ben 9 in tutto. Le etichette premiate sono Giulio Ferrari Riserva del Fondatore e Ferrari Maximum Brut.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.