La catena alberghiera asiatica Shangri-la: non servirà più la zuppa di pinne di squalo

di Benedetta Guerra Commenta

Shangri-la, la catena di hotel di lusso ha deciso di non servire più ai suoi ospiti la zuppa di pinne di squalo. Era ora!!!

Grazie alla nuova politica della pesca sostenibile, firmata dalla catena, non sarà più possibile mangiare la zuppa di pinne di squalo.

La clientela abituata a mangiare la zuppa di certo non sarà felice della news e della nuova politica adottata dalla catena di Hotel, che tra l’altro porterà a una eliminazione dal menu del tonno rosso e del branzino cileno, pesci a rischio d’estinzione.

Gli scienziati, che da anni si battono per la salvaguardia delle specie in via d’estinzione, finalmente sono stati in parte ascoltati, e Shangri-la ha deciso di salvaguardare delle specie a rischio.

Tranquilli, al posto della zuppa gli chef serviranno qualcosa di unico e prelibato e speriamo che il suo esempio venga seguito da altre catene, inaugurando a livello mondiale la gastronomia di lusso ma ecologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.