Roman Abramovich investe 250 milioni di sterline per un Museo a San Pietroburgo

di Benedetta Guerra Commenta

Il miliardario Abramovich ha deciso che investirà 250 milioni di sterline per la realizzazione di un museo di arte contemporanea a San Pietroburgo.

La sua amata Dasha Zhukova ha portato il ricco magnate ad amare e conoscere l’arte e farà anche parte del progetto con un ruolo dirigenziale.

Per il progetto il ricco Roman ha anche acquistato degli edifici di una ex base militare russa sull’isola di New Holland, che saranno poi destinati per un altro progetto.

L’obbiettivo di Abramovich è quello di trasformare dei capannoni del 18 secolo in un vero centro culturale nel cuore della città.

Il progetto prevede la nascita di grandi spazi espositivi, e di questi, una parte potrebbe accogliere la raccolta oligarca, acquistata dal magnate seguendo le indicazioni della sua fidanzata, grande esperta dell’arte.

La rivista ARTnews ha parlato del magnate come uno dei primi 10 collezionisti su scala mondiale, in base alle informazioni date da case d’asta, galleristi, curatori ed esperti del settore.

Dasha (figlia di un magnate del petrolio), la sua fidanzata, gestisce a Mosca una galleria allestita in un ex garage per autobus ed è coinvolta in numerosi progetti creativi.

Il museo di San Pietroburgo sarà una realtà qualche cosa di differente, difatti, secondo alcune notizie, si cercherà di far cambiare ciclicamente le opere esposte. Ci vorranno un po’ di anni prima che tutto il progetto venga terminato, ma alla fine nascerà qualche cosa di unico, interessante, un complesso polifunzionale, con uffici, abitazioni, negozi e alberghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.