Note di Colonia Acqua di Parma ispirate all’Opera

di Sara Mostaccio Commenta

Acqua di Parma celebra il centenario della sua storica colonia con una serie di tre fragranze ispirate all'opera e chiamate Note di Colonia.

Si ispira all’opera la nuova collezione di fragranze Note di Colonia Acqua di Parma: si tratta di una serie di profumi speciali, tre in tutto, che usciranno ufficialmente nel corso del mese di Settembre e che oggi scopriamo in anteprima.

Note di Colonia Acqua di Parma

Nascono per celebrare il primo centenario della tradizionale Colonia del marchio di profumeria di lusso. Il trio si ispira esplicitamente alla musica e più precisamente alle celebri arie dell’opera che diventano punto di riferimento preciso di ciascuna fragranza.

Si tratta di tre interpretazioni speciali della classica Colonia originariamente lanciata da Acqua di Parma 100 anni fa. Anche i flaconi riprendono le linee della bottiglia tradizionale del secolo scorso. Scopriamo note e caratteristiche di ciascuna proposta olfattiva.

Note di Colonia I si apre con accordi di bergamotto e neroli a cui si sposa un cuore fiorito di lavanda, violetta e rosa. Il jus si chiude su accenti caldi e avvolgenti di cedro e patchouli. È un profumo gioioso e vibrante influenzato dalle atmosfere de La Traviata di Verdi.

Note di Colonia II si apre con un insieme agrumato di bergamotto, pompelmo e arancia a cui si combinano accordi di basilico e cardamomo per giungere infine a sandalo e legno di guaiaco, con muschio e vetiver. L’ispirazione proviene dal Nessun dorma di Puccini tratto dalla Turandot.

Note di Colonia III
Il jus si apre con tocchi di mandarino e zenzero seguiti da note di cuore ricche e sontuose che vanno dal vetiver all’incenso passando per l’esuberanza del gelsomino. Si chiude con fava tonka, labdano e mirra. Il profumo è romantico e intenso e rende omaggio alla Marcia Trionfale dell’Aida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>