Lancia Stratos: il ritorno

di Giulia Ferri Commenta


Per i nostalgici delle auto d’epoca e in particolare del rally, c’è una notizia che farà particolarmente piacere: la Lancia Stratos tornerà per una serie limitata – si vorifera 25 esemplari – a oltre 30 anni dal suo ritiro dalle corse, quando per il lancio commerciale della Fiat 131 la casa di Mirafiori ritirò la sportivissima per inserire la più familiare nel mondo del rally.

Il ritorno della Stratos è stato fortemente voluto da 2 tedeschi che hanno finanziato privatamente il progetto, Il collezionista tedesco Michael Stoschek e suo figlio Maximilian che hanno messo mano al portafoglio per eleborare una nuova carrozzeria disegnata da Pininfarina con motore sa 6 cilindri a V di 2.4 litri da 190 CV di derivazione Ferrari Dino 246.



E il tocco di Pininfarina è più che tangibile
: nessuno come lui riesce a far mantenere i tratti stilistici originari e a fonderli in una livrea moderna. Il designer Jason Castriota, responsabile dell’ufficio design della Saab ha mantenuto le caratteristiche salienti della mitica Stratos che dal 1973 al 1976 vinse consecutivamente 3 titoli mondiali Rally: la carrozzeria appuntita esposta per la prima volta come al Salone dell’automobile di Torino del 1970 da Bertone che segnò una svolta epocale per le supercar; il taglio netto del posteriore che stringe su un largo alettone e 2 luci posteriori circolari; l’apertura opposta del cofano posteriore e anteriore; la vetratura tipica di una coupè.

Purtroppo non ci saranno i fari anteriosi a scomparsa. Ma la nuova Stratos, ammesso che la Fenomenon concederà i diritti di sfruttamento del marchio, propone anche soluzioni a passo con i tempi. Come ad esempio le luci al led e la strumentazione di bordo in un mix tra digitale e analogico. Altra innovazione è l’utilizzo della fibra di carbonio che renderà la nuova Stratos una vettura leggere e quindi pimpante. Solo 1 240 kg per un motore V8 da 4.3 litri capace di erogare 515 Cv.

Non si esclude che al prossimo Salone dell’Auto di Parigi, in programma dal 2 al 17 ottobre 2010, potrebbe essere presente come prototipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.