La casa d’aste Christie’s è in crisi!

di Benedetta Guerra 1

Il nuovo anno non a tutti porta un felice inizio, nel caso della casa d’aste più famosa al mondo, Christie’s (ne avevamo già accennato in un post precedente) l’anno nuovo potrebbe portare un nuovo proprietario.

Francois Pinault, sta pensando di vendere la casa d’aste, acquistata nel 1998 per 1,2 miliardi di dollari. Il 2008 non è stato un grande anno per Christie’s e nemmeno per Sotheby’s, la prima ha dovuto tagliare un paio di servizi, i dipendenti e riorganizzare il piano societario.

La crisi finanziaria mondiale ha frenato la domanda di oggetti d’arte ed ha messo in crisi una parte del settore del lusso, iniziando così un 2009 con spiacevoli cambiamenti. Speriamo solo che in questo nuovo anno l’economia migliori e che la domanda di opere d’arte cresca, altrimenti Christie’s non sarà l’unica casa d’aste a risentirne della crisi e a dover, molto probabilmente cambiare di proprietario.

Nella speranza che la crisi sparisca, faccio un grande in bocca al lupo a tutte le case d’aste sparse per il mondo.

Commenti (1)

  1. Salve
    Sono Petro Perrone vorrei inviato La documentazione sulle aste dei vini e relative riviste
    diistinti saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.