Ferrari, una limited edition per festeggiare il 16° titolo Costruttori.

di Marco Santaniello 1

Quale modo migliore, per la Ferrari, di festeggiare la vittoria del Campionato Mondiale Costruttori di Formula 1, se non presentando la nuova Scuderia Spider 16M, presso l’Autodromo Internazionale del Mugello.

Questa nuovo bolide sportivo ( è quasi una macchina da corsa) racchiude tutta la maestria della casa di Maranello per vetture con motore 8 cilindri centrale-posteriore. E’ la più veloce delle vetture Ferrari realizzate per strada. E’ una serie speciale realizzata in soli 499 esemplari unici fatti apposta per i clienti più affezionati e appassionati e che sono sempre a caccia di esclusività. Costa una piccola fortuna, 259 mila euro, ma si ha sempre il privilegio di possedere una edizione limitata.

Tratto che subito la distingue esternamente è la livrea disponibile in due varianti: nera con contorno grigio o, in alternativa, disponibile tricolore nel catalogo di presentazione “Carrozzeria Scaglietti”. Sulla griglia posteriore si trova la targhetta celebrativa del 16° Mondiale Costruttori F1.

Diamo un’occhiata agli interni: è presente la targa “Serie Limitata” in argento al centro della plancia, presso le bocche di aerazione; roll bar con guscio esterno in carbonio e impianto audio con possibile applicazione dell’ipod Touch 16GB personalizzato Ferrari.

Il peso della vettura è di 1340Kg, quindi ben 80kg in meno della F430 Spider, e la potenza è di 510 CV, il motore V8: queste caratteristiche garantiscono prestazioni di sicuro rilievo come per esempio, l’accelerazione da 0-100 Km/h in soli 3.7 secondi e velocità massima 315Kmh.
Luca di Montezemolo ha dichiarato che la vettura è straordinaria e che, dato il clamoroso successo della “California” si voleva affiancare ad essa una macchina con tiratura limitata per gli amanti dell’universo Ferrari, sempre in cerca di prestazioni estreme.

Ci auguriamo solo che questi 499 bolidi, che presto calcheranno le nostre strada sappiano davvero quale potenza abbiano nelle mani.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.