Falcon 2000, il jet di lusso privato di Diego Della Valle

di Giulia Ferri Commenta

Si chiama Falcon 2000 ed è il jet privato di Diego Della Valle, patron di Tod’s e recentemente anche degli storici magazzini Saks. Splendido, con la livrea argentata stagliata da una banda di colore giallo e blu è più di un mezzo di trasporto veloce per i suoi viaggi da Ancona a Milano, oppure verso Pechino o New York.

Il Falcon 2000 è un jet di venti metri di lunghezza con apertura alare di 21 con bimotore progettato e costruito da Dessault l’orgoglio dell’aeronautica francese e co-produttrice del celeberrimo Concorde. Ben 800 km/ di velocità di crociera per un autonomia di settemila km.

Dieci posti disponibili disposti su 3 file di poltrone in pelle di vacchetta; radica sulle pareti su una delle quali compare la sigla DDD, ovvero dignità, dovere e divertimento, i 3 fondamenti su cui si basa la filosofia di vita di Diego Della Valle.

Ogni particolare e ogni optional è il segno tantibile di un lusso ne troppo sottolineato ne troppo ostentato, ma sempre di gran classe. Oltre l’interno di cuoio a poro aperto, proprio come i mocassini Tod’s, c’è un bellissimo maxischermo, l’impianto hi-fi e diversi minivedei che mappano il percorso di volo.

A occuparsi del corredo che non può mancare ad ogni viaggio è direttamente il pilota dell’aereo Franco Macchi che non fa mancare mai una manciata di penne e una serie di documenti imbustati in cartelline con nastri gialli e blu, i colori in assoluto preferiti da Diego Della Valle.

L’ambiente è così rilassante che bisogna guardare fuori dal finestrino per rendersi conto di essere in volo. Per Della Valle il Falcon 2000 è uno strumento indispensabile per il lavoro, non solo per spostarsi da una parte e l’altra del globo. Per lui è un pensatoio, dove poter prendere decisioni, ispirazioni oppure intrattenersi con ospisti per parlare di lavoro, d’affari o d’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.