Gli elettrodomestici di Dolce e Gabbana

di Sara Mostaccio Commenta

E se Dolce e Gabbana non firmassero più solo vestiti ma anche elettrodomestici? Ecco gli esclusivi frigoriferi dipinti della maison italiana.

Il frigorifero non è solo un accessorio indispensabile in ogni cucina ma anche un oggetto di lusso e di design. Basti pensare alle splendide creazioni di gusto retro firmati da Smeg o alle proposte più tecnologiche che molti marchi mettono a punto per offrire il massimo del lusso insieme all’aspetto hi-tech più avveniristico. E se fossero gli stilisti a firmare i notri frigoriferi? L’idea diventa realtà ed ecco gli elettrodomestici di Dolce e Gabbana.

L’ultima creazione del vulcanico duo di stilisti è una collezione di elettrodomestici esclusivi e immediatamente riconoscibili perché riccamente decorati con dipinti che richiamano quelli tradizionali dei carretti siciliani.

D’altronde, come si sa, Dolce e Gabbana non di rado hanno scelto la loro ispirazione fra le tradizioni folkloristiche del Sud Italia e della Sicilia in particolare, terra d’origine di Domenico Dolce. Si tratta però di elettrodomestici talmente esclusivi da avere prezzi all’altezza della situazione: per un frigorifero griffato bisogna sborsare una cifra di cirsa 30.000 euro.

Per il momento la linea prevede solo una speciale edizione rigorosamente limitata di frigoriferi prodotti in sole 100 unità, tutte dipinte a mano e presentate nel corso dell’ultimo Salone del Mobile di Milano.

I colori sono quelli tradizionali, dal giallo al rosso con tocchi di blu e verde, tutti squillanti, tutti in tono con le ultime collezioni della maison che non si accontenta più di produrre e proporre solo abiti di lusso, accessori di pelletteria, gioielli e profumi ma sbarca anche nel mondo dell’arredo. Immaginare un frigorifero così in casa non è difficile, certo però attira l’attenzione su di sé distraendo l’occhio dal resto dell’arredamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.