Biennale des Antiquaires 2008: a Parigi tra gioielli e quadri

di Benedetta Guerra Commenta

Dall’11 al 21 settembre, al Gran Palais di Parigi, verrà aperta la XXIV/a edizione della Biennale degli Antiquari (manifestazione che si svolge dal lontano 1956 ed organizzata dal Syndicat National des Antiquaires), preceduta dal vernissage del 10 settembre e seguito da una cena di gala a favore della fondazione per la beneficenza, la Fondation Hôpitaux de Paris.

Questo fantastico evento, dotato di un elegantissimo allestimento, riporterà il Gran Palais come un tempo, illuminato da vetrate dove il visitatore potrà passeggiare nel verde, tra giardini all’Italiana, aiuole e piante tropicali. Due grandi portali accompagneranno la gente verso gli stand adibiti come delle gallerie d’arte, mentre due aree saranno dedicate a gioielli e materiali preziosi. La prima area sarà dedicata ad argenti, bijoux e gioielli antichi, mentre la seconda sarà riservata alle cinque firme più importanti della gioielleria: Cartier; Chanel; Dior; Van Cleef & Arpels; Harry Winston.

Tutta l’area degli stand raggiunge i 4100 m2, 94 espositori di cui otto completamente nuovi e provenienti da Canada, Stati Uniti e Europa. Gli oggetti esposti saranno circa 8000, tutti messi a disposizione dei clienti (si attendono circa 100.000 visitatori), che tra l’atro potranno prenotare ogni dì, sia per il pranzo che per la cena, al ristorante interno Potel&Chabot, da uno degli undici cuochi più famosi di Parigi.

Nell’alta gioielleria ci saranno delle novità, come l’entrata della Maison Dior negli stand (dal 2004 venne concesso l’ingresso di Chanel). Durante l’evento verranno esposti dei gioielli spettacolari, quali: uno dei più belli è quello della Maison Chanel, un collier Pluie Pastel in oro rosa da 18K, decorato al centro da un diamante giunchiglia giallo, circondato da due ventagli di diamanti e zaffiri dai tanti colori per la bellezza di 63K; vi sarà l’anello Dracula Spinella Devorus a forma di fiore scuro su oro bianco, tempestato di diamanti, spinelle, zaffiri e calcedonio della collezione Belladone Island del febbraio 2007 di Dior; sempre di Dior il collier Padparadscha, fornito di montatura in platino e un solo zaffiro Padparadscha ovale e di colore rosa da 37,92K, 99 diamanti a taglio brillante, 4 con taglio a pera e 10 dal taglio a goccia.

Nello stand riservato a Cartier (stand H3), verranno presentati 60 pezzi fantastici: lo zaffiro Padparadscha rosa – arancio, pietra proveniente dalle miniere del Ceylan, con un peso che varia dai 22 ai 27K; un pendolo da tavolo del 1926 chiamato Ecran, di manifatturazione cinese, in onice e corallo; un pendolo a prisma in cristallo, diamanti eplatino con la statuetta di Osiride, tutta decorata da foglie d’oro, risalente alla 30esima dinastia egiziana.

Nello stand di Chanel (H5), ci saranno le riedizioni dei gioielli più rari della prima collezione, i collier Comète, Fontaine e Franges. La nuova collezione sarà la reinterpretazione dello spirito di Coco, cercando, in maniera abile ed innovativa di giocare con i simboli del marchio. Circa una quarantina di gioielli saranno esposti, per la prima volta mondiale, durante la Biennale, tutti componibili, minimalisti, barocchi, quel tanto che basta per rendere i gioielli e gli orologi Chanel, un segno di qualità ed eleganza.

Nello stand di Harry Winston (H1), sarà possibile ammirare lo stupendo collier Wreath con 180 diamanti incastonati su platino, 60 a taglio brillante di circa 36,74K, 60 a marquise da 52,90K e 60 a poire da 60,60k. Anche quì, come negli altri stand, si potrà ammirare un collier Padparadscha con 99 diamanti su platino, un paio di orecchini Chandelier con due brillanti, 4 diamanti marquise e 38 diamanti poire su platino. Per finire potremmo gustare la brillantezza del collier di diamanti dal taglio marquise da 72,26K e un bracciletto Twist composto da 114 rubini ovali da 98,57 k e 80 diamanti su platino.

Lo stand Van Cleef & Arpels (H4), presenterà una collezione basata sul suo stile elegante che gioca costantemente con forme e pietre preziose.

Per finire, lo stand di Dior Joaillerie, per la prima volta sul palco della Biennale. La maison presenterà una collezione targata Victorie de Castellane con il titolo di Milly Carnivora, una serie di anelli con smalto e pietre dallo stile animalieur/bucolico, realizzato a mano da artigiani selezionati della Dior Joaillerie.

Se amate il lusso. l’eleganza e gli oggetti preziosi quanto belli, la Biennale des Antiquaires è per voi!

Altre informazioni:
Biennale des Antiquaires
Parigi – Grand Palais, av. Winston Churchill
11 – 21 settembre 2008 – ore 11-23
Sito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>