Atlantis The Palm di Dubai: Royal Bridge Suite in video

di Sara Mostaccio Commenta

Oggi intraprendiamo un viaggio immaginario verso il Medio Oriente con destinazione Emirati Arabi: andiamo all’Hotel Atlantis The Palm di Dubai, lo scopriamo in un video che ne lascia intravedere tutto lo sfarzo e l’incanto che caratterizzano questa lussuosa struttura ricettiva.

Tra la clientela fissa dell’albergo di lusso ci sono nomi di rilievo provenienti dal mondo delle star internazionali, da Kim Kardashian a Michael Jordan, per citarne solo due tra tanti. Certo è che bisogna disporre di un sostanzioso conto in banca per permettersi un soggiorno in questo albergo da Mille e una notte.

La hall si apre in un trionfo di ori ma con tocchi contemporanei che si sposano magnificamente all’impostazione classica. A lasciare a bocca aperta però sono le suites, entrare in una di esse significa tuffarsi in un mondo parallelo fatto di lusso fiabesco. Tuttavia neanche le camere standard tradiscono le altissime aspettative generate da un’architettura esterna così sontuosa, che mantiene tutte le promesse anche al suo interno.

I prezzi della Royal Bridge Suite, la preferita dalle celebrità, si aggirano intorno ai 40.000 dollari a notte. La più richiesta oltre che la più spaziosa con ben 924 metri quadrati, è proprio quella che scopriamo in questo video. Vanta 3 camere da letto, sala da pranzo, sala biliardo, bar privato e una Jacuzzi in ogni bagno, ciascuna dotata di uno speciale gel doccia con oro a 22 carati, oltre ad una incredibile vista sulla città.

A disposizione degli ospiti anche uno chef privato e un maggiordono a disposizione 24 ore su 24 ore per qualunque esigenza o desiderio da soddisfare. C’è addirittura un’entrata esclusiva, per garantire la massima privacy, e la possibilità di utilizzare un elicottero privato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.