Alfa Romeo 4C: il rilancio del Biscione

di Giulia Ferri Commenta

Arriverà nel 2012 e sarà prodotta nello stabilimento di Dallara, la nuova Alfa Romeo 4C che ha fatto capolino al Salone dell’Auto di Ginevra 2011. La 4C Concept è una compatta che per certi versi potrebbe ricordare anche la gloriosa 147. Ma le soluzioni stilistiche sono così aggressive che senza ombra di dubbio inseriamo quest’auto tra le coupé.

Una Coupé su cui la casa del Biscione ripone gran parte delle speranze di un rilancio tanto atteso, soprattutto dalle mestranze. La nuova Alfa Romeo 4C è tutta votata all’anima sportiva: grandi prestazioni, design italiano ed eccellenza tecnica che in casa Alfa si è sempre tenuta in parametri di sicurezza affidabili, soprattutto per quanto riguarda la tenuta di strada.

Una coupé a due posti con motore a trazione posteriore che in soli 4 metri riesce a regalare tante emozioni visive, grazie alle linee sinuose ed essenziali che marcano il carattere sportrivo e sostanziale della 4 C.

Riguardo le soluzioni tecnologiche l’Alfa Romeo 4 C è un concentrato di tutte le conoscenze della casa anche in ambito di competizioni sportive. Alluninio, fibra di carbonio, sistema trazione posteriore, sono solo alcune delle derivazioni dalla 8 C Competizione e 8 C Spider.

4 C come i 4 cilindri del 1750 cc turbo benzina da oltre 200 cv, Un motore collaudato già con la Giulietta Quadrifoglio Verde. Soluzione innovative riguardano l’iniezione diretta, il doppio variatore di fase continuo, il turbocompressore e un sistema rivoluzionario denominato Scavenging che elimina il turbolag, ovvero la risposta in ritardo di un unica turbina centrale.

Brillanti le prestazioni: da 0 a 100 km/h in poco meno di 5 secondi per una velocità massima di 250 km/h. Complice oltre le nuove turbine anche il peso relativamente leggero di 850 kg. Come sempre le sospensioni posteriori sono McPerson, mentre per quelle anteriori si è scelto di utilizzare schemi di sospensione a quadrilatero alto.

Non resta che aspettare il 2012 per il grande ritorno dell’Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.